Albiol disponibile per Udine, differenziato per Gabbiadini

 

albiolDopo le prime dodici giornate di campionato il Napoli occupa il sesto posto in classifica e ha accumulato già un ritardo di nove punti dalla Juventus capolista, cinque punti dalla Roma al secondo posto, quattro dal Milan attualmente terzo. Precedono gli azzurri anche Atalanta e Lazio che hanno conquistato fin qui un punto in più a testa. I risultati ottenuti non sono conformi alle aspettative non solo della piazza ma anche della stessa società che però è la prima responsabile di quanto sta accadendo. In chiusura della scorsa sessione estiva di mercato questa testata giornalistica aveva fatto notare l’enorme errore che la dirigenza partenopea aveva commesso nel non aver sostituito la partenza di un top player come Higuain con un altro top player ; inoltre non si può pensare di giocare un’intera stagione dove bisogna competere su tre fronti con una solo prima punta di ruolo (Milik), e una punta adattata (Gabbiadini); l’infortunio capitato al polacco ha chiaramente amplificato la suddetta carezza in organico. Un incidente che insieme a quello capitato ad Albiol ha sicuramente inciso sul calo di risultati rispetto alla scorsa stagione; a tal proposito, il difensore spagnolo è tornato a lavorare con i compagni e dunque sarà disponibile per la trasferta di Udine. In dubbio invece la presenza di Gabbiadini che al momento lavora in palestra e si sottopone a terapie. Tornando alle motivazioni che hanno causato il calo di risultati della squadra di Sarri, non è da trascurare l’inspiegabile serie di errori individuali commessi dai calciatori del Napoli, basti pensare ad esempio a quello di Koulibaly con la Roma oppure all’ultimo commesso da Reina nel match  contro la Lazio. Per invertire la tendenza è dunque fondamentale che i giocatori scendano in campo con la giusta concentrazione e la mantengano per tutti i novanta minuti più recupero, inoltre la società deve intervenire immediatamente sul mercato per l’acquisto di una o due prime punte in modo da poter ufficializzare l’operazione subito ad apertura della prossima sessione a Gennaio.