MichuQuarto giorno di lavoro per il Napoli al Centro Tecnico di Castelvolturno; la squadra in mattinata ha svolto la prima seduta della giornata. Nel pomeriggio i calciatori azzurri effettueranno un ulteriore allenamento. Intanto, sul fronte mercato, mentre la piazza continua a chiedere acquisti roboanti, il club attraverso la voce del suo presidente ha fatto capire che prima di pensare a comprare bisogna vendere perchè  al momento ci sono 32 giocatori in organico. È fondamentale piazzare gente come Rosati, Donadel, Gargano, Fideleff, Ciano, Maiello, Dumitru , Vitale (quest ‘ultimo avvistato due giorni fa a Castelvolturno mentre faceva il check in alla reception per alloggiare nella camera dell’ hotel appartenente al Centro Tecnico insieme al giovane Romano). Bisogna anche valutare se è il caso o meno di cedere qualcuno tra i vari Britos, Behrami, Dzemaili, Pandev e Vargas visto che comunque sono giocatori di buon livello e non vanno certo regalati pertanto se non arriva un’offerta adeguata a quel punto meglio tenerli nonostante in qualche caso poi si vada a scadenza di contratto e si rischia di perderli a zero. A quel punto si potrà procedere con gli acquisti, chiaramente in questo discorso è da escludere Michu che come detto già in altre circostanze è un’operazione già conclusa dal Napoli, in queste ore si stanno limando gli ultimi dettagli contrattuali con il calciatore legati ai bonus mentre con lo Swansea c’è già l’accordo sulla base di un prestito con diritto di riscatto.  Oltre al mercato c’è attesa per la presentazione della nuova maglia che avverrà Martedì prima della partenza per il ritiro di Dimaro in programma per giovedì. Da quel giorno ad aggiungersi all’attuale gruppo che lavora in sede si aggregheranno i primi tre reduci dai mondiali in Brasile ovvero Albiol, Insigne ed Inler.