Al Marassi finisce 1-1

tra doriani e partenopei

sampnapIl Napoli agguanta il pari all’ultimo respiro contro un’ottima Sampdoria, un insieme di buoni giovani calciatori mescolata a qualche uomo d’esperienza che Sinisa Mihajlovic ha reso una squadra organizzata e di personalità, convinta dei propri mezzi. Primo tempo di marca doriana con la squadra di Benitez che da la sensazione di essere in difficoltà. Avvio di ripresa tutto azzurro ma nel momento migliore del Napoli arriva il vantaggio della Samp con Eder che viene lasciato troppo libero di fare tutto ciò che vuole, nonostante la presenza di quattro calciatori azzurri nei pressi della punta blucerchiata. Quando arriva il rosso per Koulibaly le speranze di uscire dal Marassi con un risultato positivo si riducono notevolmente ed invece entra in campo il Duvan Zapata che non ti aspetti e piazza la zampata vincente a pochi secondi dal triplice fischio di Rocchi, su un bel cross di Ghoulam, una specialità della casa. Un pareggio che consente ai partenopei di riportarsi al terzo posto anche se in compagnia del Genoa di Gasperini. Rispetto al 3-3 interno contro il Cagliari di Zeman, questo risultato va visto sicuramente in chiave positiva perche ottenuto come già detto contro una squadra di ottimo livello che ha perso solo una partita fin qui e che darà filo da torcere a tutti gli avversari che l’affronteranno.