Immobile si è offerto al Napoli, De Laurentis ora ci pensa seriamente

Immobile si è offerto al Napoli, De Laurentis ora ci pensa seriamente

Oggi è il grande giorno! De Laurentis ha dato tempo a Emery di pensare alla sua offerta, ma non tanto, perché nel pomeriggio il tecnico del Siviglia dovrà sciogliere le sue riserve sul futuro e decidere cosa fare: se rimanere con gli andalusi, accettare la corte del Napoli o delle altre squadre a lui interessate (si vocifera anche la Roma, nonostante Sabatini abbia confermato Rudi Garcia alla guida dei giallorossi anche per la prossima stagione). L’offerta degli azzurri è sicuramente la più alta, ma il club partenopeo non può garantire al tecnico gli stessi scenari europei così arduamente raggiunti con i biancorossi attraverso l’Europa League. Ieri, intanto, dopo la fuga da Napoli direzione Madrid, sono arrivate le parole di commiato di Rafa Benitez, espresse con una lunga lettera: “Visto che tutti siete a conoscenza delle circostanze, non sarà difficile per voi capire che non ho potuto salutare Napoli, i napoletani e i tifosi come avrei voluto. Per questo, adesso che termina una tappa e prima che ne cominci un’altra, voglio che conosciate i miei sentimenti. Ho trascorso a Napoli due anni indimenticabili, godendomi una città unica, bellissima, un posto incredibile, con la sua gente e la loro personale forma di essere e di pensare. Adesso, nel momento dell’addio, voglio ringraziarvi per tutte le attenzioni ricevute, che sono state tantissime, e tutte le dimostrazioni d’affetto che mi sono giunte da lì. Porterò con me per il resto della mia vita un ricordo indelebile di due anni meravigliosi e con tantissime esperienze nella mia memoria. Per tante e tante cose, per tanti e tanti momenti, grazie di cuore”. 

Nel frattempo il mercato del Napoli non è fermo e, in assenza di un allenatore e del ds (al posto di Bigon avanza la candidatura di Sartori), è lo stesso De Laurentis attraverso i suoi uomini di fiducia a muoversi in prima persona. Il mal di pancia dei vari Higuain, Callejon, Albiol, Andujar e Inler potrebbe far pensare ad una rivoluzione della rosa, cosa che però il numero uno non si augura. Ma intanto si cautela: l’ultima idea in attacco è quella che porta al nome di Ciro Immobile. Napoletano, italiano, conosce la Serie A e ha esperienza internazionale, la punta del Borussia Dortmund incarna appieno le doti richieste da De Laurentis e dalla piazza. Arrivato però in Germania soltanto la scorsa estate, per una cifra superiore ai 20 mln di euro, difficilmente il Borussia lo farà partire per molto meno, e si parla di una richiesta di almeno 15 milioni. Un gruzzoletto niente male se si pensa alla cattiva annata dell’attaccante della Nazionale, ma tutto sommato accettibile se ci si ricorda che soltanto un anno fa Immobile era capocannoniere in Serie A con la maglia del Torino, mettendo a segno più gol di quelli realizzati da Higuain nel 2014/15.