Napoli-Inter, Albiol dovrà spegnere le polveri di Icardi

Napoli-Inter, Albiol dovrà spegnere le polveri di Icardi

Il big match della 26° giornata di Serie A si gioca questa sera al San Paolo di Napoli alle ore 20.45. Di fronte i padroni di casa, che devono riscattare la sconfitta di settimana scorsa con il Torino, e l’Inter, che andrà a caccia dei tre punti per continuare a sperare in un posto in Europa League la prossima stagione.

Benitez non può contare ancora su Insigne e Michu, ancora alle prese con i loro lunghi infortuni, a cui si aggiungono Britos (problema muscolare al polpaccio destro), Maggio (noie muscolari) e Gargano (stiramento che lo terrà lontano dai campi di gioco per un paio di settimane). Quindi ennesima formazione diversa per Benitez ed il suo Napoli, con Mesto confermato come terzino destro, Strinic che torna sulla fascia sinistra, confermata la linea mediana di Coppa Italia con Inler e David Lopez, mentre Gabbiadini dovrebbe trovare ancora spazio da titolare dietro Higuain, dove si rivede anche Marek Hamsik.

Mancini ha meno problemi di formazione del suo collega, dovendo rinunciare soltanto ai lungodegenti Jonatha e Nagatomo. In settimana c’era preoccupazione per le condizioni di Icardi (affaticamento muscolare per il bomber neroazzurro), ma l’argentino ha recuperato e sarà della sfida. Probabile dunque vederlo in campo sin dal primo minuto a guidare l’attacco del tecnico di Jesi, che riproporrà ancora Podolski al suo fianco, con Hernanes e Shaqiri a completare il centrocampo insieme agli stacanovisti Medel e Guarin. Difesa titolare, con Ranocchia a guidare il quartetto e Campagnaro che torna al suo ex stadio da protagonista.

Le probabili formazioni:

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Strinic, Koulibaly, Albiol, Mesto; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Gabbiadini; Higuain. All. Benitez

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Juan Jesus, Ranocchia, Campagnaro; Hernanes, Medel, Guarin; Shaqiri; Podolski, Icardi. All. Mancini