benitez_mazzarriNapoli – Benitez, nella serata di ieri, si è aggiudicato la sfida tra i due ex allenatori di Napoli e Inter. Il tecnico spagnolo riaffrontava i nerazzurri che aveva allenato nel post Mourinho, conquistando in pochi mesi due trofei. Mazzarri ritrovava il San Paolo dopo quattro anni di ottimo lavoro sulla panchina azzurra. I partenopei hanno confermato ancora una volta la grande forza offensiva che li ha contraddistinti fino a questo momento; a segno Higuain, Mertens, Dzemaili e Callejon. Ancora una volta però sono stati subiti dei goal, ma al di la delle due reti subite la squadra ha evidenziato dei miglioramenti. Un esempio chiaro è il fatto che con l’Udinese, in occasione del goal di Fernandes, i due centrali di difesa del Napoli erano arretrati senza che nessuno dei due andasse a chiudere sul calciatore bianconero, invece ieri sera, in una ripartenza dell’Inter molto simile a quella dei friuliani, uno dei due centrali di difesa è arretrato mentre l’altro è salito contrastando con successo l’avversario, segno che la squadra durante la settimana lavora non solo per perfezionare una già devastante fase offensiva ma soprattutto per non ripetere gli errori fatti in precedenza in fase difensiva.Veniamo alle prestazioni dei singoli: il migliore tra gli azzurri è stato sicuramente Mertens. Bene anche Dzemaili, Callejon e Higuain, male Fernandez e Maggio. Tra poco il sorteggio di Europa League con l’auspicio che sia più benevolo per gli azzurri rispetto a quello di Champions League della scorsa fine estate.