Layout 1Napoli – Nel primo pomeriggio del secondo giorno di lavoro nel ritiro di Dimaro, Rafa Benitez ha tenuto una conferenza stampa che ha offerto pochi spunti. Ha parlato di Cavani sostenendo che è ancora del Napoli e che quando torna dalle vacanze gli parlerà, facendo pensare in un primo momento ad una nuova possibilità di rivedere il Matador in azzurro nella prossima stagione ma poi si è smentito quando ha detto che sul mercato stanno cercando un attaccante con caratteristiche diverse da quelle dell’uruguaiano e che comunque non serve una prima punta che faccia tanti goal perche a segnare tanto ci penseranno i vari Callejon, Pandev, Mertens ed Insigne. Ha poi espresso soddisfazione per un mercato che fin qui è stato di ottimo livello a suo avviso con l’inserimento in rosa di calciatori funzionali al suo progetto di gioco. Un progetto basato su un 4-2-3-1 ma che prevede una variante tattica che lo spagnolo definisce “piano B”. E’ convinto che i nuovi arrivi abbiano rafforzato la squadra rispetto alla scorsa stagione. Su De Sanctis si è limitato a dire un indicativo “per ora è qui con noi” che lascia molti dubbi sulla sua permanenza in azzurro. Interessante la proposta a Behrami di giocare da difensore centrale, rispedita al mittente dallo svizzero che preferisce giocare a centrocampo. Infine, da sottolineare la convinzione del nuovo tecnico del Napoli di poter vincere almeno una competizione, senza scegliere un traguardo, giocando sempre al massimo ogni partita sia che si tratti di campionato che di Champions League, seppur consapevole della grande opera di rafforzamento di Juventus, Fiorentina ed Inter e della sicura competitività del Milan.