Napoli - Hellas Verona

Cronaca e analisi

Il Napoli ritrova la grinta, il carattere, il cuore, la velocità, l’intensità, i goal di Higuain e quelli di Hamsik; il tutto avviene in una sola serata complice un Hellas Verona a cui va dato il merito di non essersi chiuso a riccio come fanno tante squadre quando scendono in campo al San Paolo e contro questo tipo di formazioni che giocano a viso aperto gli azzurri vanno a nozze, lo dimostrano i sei goal rifilati ai veneti che portano la firma di Higuain, autore di una tripletta e digiuno in campionato interrotto, Hamsik protagonista con una doppietta, ed il solito Callejon, capocannoniere della serie A in questo momento. Di Hallfredsson e Nico Lopez  le reti della squadra di Mandorlini. Una macchina da gioco la squadra di Benitez che ha prodotto oltre alle sei reti, altre diverse palle-goal e solo a causa di un grande Rafael il punteggio non è stato più rotondo. Da segnalare anche un palo di Callejon nella ripresa ed una serie interminabile di calci d’angolo conquistati nel primo tempo quando si era sotto per effetto del goal lampo segnato dall’Hellas nel primo minuto di partita. Con questo successo gli azzurri si avvicinano al terzo posto in classifica; questa vittoria però non deve illudere, ci sono notevoli progressi rispetto ad inizio stagione ma c’è ancora da lavorare se si vuole puntare a traguardi prestigiosi, soprattutto per quanto concerne la fase difensiva visto che continua ad essere il tallone d’Achille dei partenopei. Qualche ora per godersi questa goleada poi sotto con l’Atalanta, un match valevole per il turno infrasettimanale che precederà la sfida del San Paolo contro la Roma.

Il tabellino e le pagelle

Napoli (4-2-3-1): Rafael 5; Maggio 6,5, Albiol 6, Koulibaly 5, Ghoulam 6,5; David Lopez 6, Jorginho 6 (71′ Inler s.v.); Callejon 7, Hamsik 7,5 (85′ Henrique s.v.), Insigne 6 (78′ Mertens s.v.); Higuain 8. A disp.: Andujar, Colombo, Mesto, Radosevic, De Guzman, Michu, Zapata. Allenatore: Benitez.

Hellas Verona (3-5-2): Rafael 7; Moras 5, Marques 5 (73′ Saviola s.v.), Sorensen 6 (64′ Nico Lopez 7); Martic 5,5, Ionita 5,5, Tachtsidis 5, Hallfredsson 6,5, Brivio 5,5; Gomez 5, Toni 6 (63′ Nenè 5,5). A disp.: Benussi, Gollini, Rodriguez, Gonzalez, Jankovic, Luna, Agostini, Campanharo, Valoti. Allenatore: Mandorlini.

Arbitro: Gervasoni

Marcatori: 1′ Hallfredsson, 66′ Nico Lopez (H); 44′ 58′ Hamsik, 76′ Callejon; 68′ 84′ 91′ Higuain (N)

Ammoniti: Jorginho (N), Ionita (H)