Siciliani nel caos ma mai sottovalutare l’avversario

Hamsik protagonista in conferenza stampa con Benitez. Ma forse non giocherà...

Il Napoli continua la preparazione in vista del match che domenica sera lo vedrà impegnato allo stadio Renzo Barbera contro il Palermo; proprio questi ultimi sono nel caos a causa di un altro possibile e clamoroso cambio in panchina: Iachini ha espressamente dichiarato che non ci sono più le condizioni per continuare a guidare i siciliani e patron Zamparini si è subito messo alla ricerca di un nuovo coach. Al momento i nomi caldi sono quelli di Ballardini e Walter Novellino. Tornando agli azzurri, guidati da mister Sarri, analizziamo quali potrebbero essere le mosse del tecnico toscano in vista della trasferta in Sicilia; i partenopei sono al gran completo e osservato speciale sarà sicuramente capitan Marek Hamsik, che ha nel Palermo una delle sue vittime preferite, ai quali segna con regolarità un gol ogni due partite. Altra menzione speciale va fatta a David Lopez, che piano piano sta scalando le gerarchie di Sarri: millequattrocento minuti in campo, altrettanti chilometri percorsi, calciatore di sicuro affidamento, da buttare nella mischia quando occorre. Lo spagnolo, da possibile esubero, si è rivelato essere un titolare aggiunto e tale è considerato proprio dal mister ex Empoli, che ne apprezza molto le qualità e il temperamento.
Infine, un dato da non sottovalutare è quello che indica che ben trentatré dei cinquantotto gol azzurri nascono da azioni sviluppate sull’out mancino, ovvero il 59%. Sulla corsia sinistra si alternano con lo stesso rendimento i vari Ghoulam e Insigne, Strinic e Mertens, con Hamsik jolly di centrocampo, ruolo nevralgico in cui Maurizio Sarri sta provando sempre più regolarmente il giovane Alberto Grassi come possibilie sostituto dell slovacco.