mazzarriokNapoli – Che ci sia l’ipotesi che Mazzarri non resti sulla panchina del Napoli a partire dalla prossima stagione non è un mistero. In questi giorni si fanno tanti nomi sul suo possibile successore. Si parla di Benitez, Guidolin, Mancini e Allegri. Benitez ha un ottimo curriculum e grande esperienza nelle competizioni europee, ma vien da chiedersi se un allenatore così esigente come lui si sposerebbe bene con un presidente come De Laurentis. Guidolin sarebbe il tecnico ideale sia perché lavora bene con i giovani , sia perché garantirebbe continuità tecnica anche dal punto di vista del modulo tattico con la difesa a tre e basato sulle ripartenze. Ma l’attuale mister dell’Udinese ha più volte dichiarato che essendo amante di ciclismo, ama le montagne ubicate nel Friuli, pertanto è improbabile che decida di venire a scalare il Vesuvio. Mancini arriva da un esonero e questo non giova a suo favore ma proprio in queste ore è stato visto nella città partenopea e ha lasciato intendere che non gli dispiacerebbe allenare gli azzurri. Bisognerebbe capire come la pensa a tal proposito De Laurentis. Infine Allegri, il tecnico più appropriato ai partenopei, perché è un vincente, perché con il suo 4-3-3 potrebbe valorizzare Insigne come ha fatto con El Shaarawy e perché sa mantenere la calma e la serenità anche nei momenti più difficili e in una piazza come Napoli non è poco. Da non tralasciare gli allenatori emergenti come Maran ma soprattutto l’ipotesi migliore per il club azzurro ovvero che Mazzarri decida di firmare il nuovo contratto biennale offertogli da De Laurentis così da certificare la sua permanenza a Napoli.