In caso di cessione da parte dell’Udinese, partenopei in pole position

Calcio Catania v Udinese Calcio - Serie AL’ amicizia tra la dirigenza del Napoli e quella dell’Udinese è ben nota, lo dimostrano le tante operazioni di mercato che negli anni si sono susseguite, da Inler ad Allan, da Britos a Duvan Zapata. Il club di De Laurentiis, che avrebbe voluto investire 12 milioni per Maksimovic ma ha dovuto fare i conti con la porta in faccia sbattutagli da Cairo, si è visto costretto a cambiare obiettivo e a puntare su Thomas Heurtaux. Il difensore francese oggi vale circa il doppio della cifra che i friulani hanno speso per prelevarlo dal Caen, una cifra che si aggira intorno ai 10 milioni di euro, poco meno di quanto il Napoli avrebbe speso per Maksimovic ma c’è da considerare che il difensore udinese ha 27 anni dunque qualche anno in più rispetto al precedente obiettivo degli azzurri. L’Udinese sa bene che al club partenopeo piace e sicuramente in caso di cessione il Napoli avrà una corsia preferenziale rispetto ad altri club europei che ne stanno facendo richiesta; il punto è che visto il rendimento che sta avendo la squadra di Colantuono, che ha trovato un’ottima quadratura e un ottimo equilibrio, viste le potenzialità che stanno dimostrando i bianconeri ed infine vista l’assoluta serenità economica che vive il club del Friuli in questo periodo, andare a togliere un tassello così importante dallo scacchiere del tecnico romano potrebbe ridimensionare le ambizioni dei bianconeri che al momento potrebbero puntare anche ad una qualificazione alle coppe europeo. Decisione difficile per i Pozzo e per i propri collaboratori, ma una cosa è certa in caso di cessione, i partenopei sono in pole position per l’acquisizione del calciatore.