screenshot_20200429-110450

Il (sotto) Marino azzurro stava viaggiando a tutta velocità prima di questa sosta forzata: due punti di vantaggio sulla Lazio (nonostante una partita in meno rispetto alle capitoline) e quattro sul San Marino. Ripercorrere la stagione del Napoli Femminile vuol dire, anche, “dare i numeri”, quelli collezionati appunto dalla compagine di mister Marino. Il suo 4-3-3 ha portato la squadra a realizzare 35 reti in 15 partite con al passivo 13 gol subiti. Soprattutto, ha fruttato 36 punti con un bilancio di 11 vittorie, 3 pareggi ed una sola sconfitta.

Eppure, le acque del campionato di Serie B si preannunciavano agitate perché il livello della competizione quest’anno si è decisamente elevato rispetto al recente passato e poi la squadra costruita dal Napoli Femminile aveva il compito di affermarsi e confermarsi. Già perché le ragazze di Marino si sono presentate ai nastri di partenza con alle spalle la vittoria del campionato di Serie C ottenuta nella stagione 2018-2019 grazie a ben 20 successi, un pareggio ed una sola sconfitta.

Un cammino esaltante che ha riportato il Napoli Femminile in B, lì dove proprio Marino lo aveva preso – giovanissimo – nel 2010/2011 prima di condurlo in A (ed in finale di Coppa Italia) nel 2012. L’anno successivo sarebbe arrivato lo storico quinto posto in Serie A, dopo il quale le strade di mister Marino (passato al maschile) e del Napoli si sono temporaneamente separate. Da quando Marino è tornato sulla panchina azzurra il bilancio tra C e B è di 31 vittorie, 4 pareggi e appena due sconfitte.

Dunque, già un paio di volte  il Napoli Femminile e mister Marino hanno vinto insieme (promozione dalla C alla B nel 2018/2019 e dalla B alla A nel 2011/2012). Non c’è due senza tre…