napcag2021Se il campionato di Serie A finisse oggi, Il Napoli non sarebbe qualificato in Champions League ma dovrebbe accontentarsi di andare a giocare l’Europa League nella prossima stagione; invece gli azzurri avranno a disposizione altre quattro giornate di campionato per centrare il traguardo, un obiettivo che è diventato più complicato da centrare al 94′ del match di oggi contro il Cagliari, tenutosi allo stadio Diego Armando Maradona, quando la squadra di Gattuso, in vantaggio dal 12′ del primo tempo grazie al goal di Osimhen si è fatta rimontare da una rete di Nandez. 

I padroni di casa devono fare il mea culpa per non aver chiuso la gara soprattutto tra il 50′ e il 60′ quando prima Zielinski calcia debolmente davanti a Cragno, poi Demme centra la traversa con una bomba da fuori area e infine Osimhen si vede parare un tiro ancora una volta dal portiere degli ospiti.

Il Cagliari invece può ritenersi soddisfatto di aver portato a casa un buon punto in chiave salvezza grazie ad un gioco maschio fatto di lanci lunghi e di cross a cercare la testa di Pavoletti , l’ex di turno sempre pronto a fare la sponda giusta per il compagno a rimorchio, una tattica che non ci si aspetta da una squadra di serie A ma che ha fatto si che i sardi si rendessero pericolosi tanto da costringere Meret a parate tali da renderlo migliore in campo del Napoli insieme a Osimhen.

Un aspetto che ha sicuramente inciso sul risultato sono stati i cambi infatti quelli di Gattuso non hanno portato benefici alla squadra, soprattutto da Mertens e Politano ci si aspettava di più mentre le sostituzioni di Semplici hanno dato nuove energie al Cagliari  e hanno consentito di alzare il baricentro e schiacciare il Napoli nella propria metà campo.

A questo punto della stagione gli azzurri hanno esaurito tutti i jolly a disposizione e nelle prossime giornate, a cominciare dalla trasferta di La Spezia, non potranno più fallire.

Il tabellino

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz (81′ Bakayoko), Demme; Lozano (68′ Politano), Zielinski (81′ Elmas), L. Insigne; Osimhen (76′ Mertens). Allenatore: Gattuso. A disposizione: Contini, Idasiak, Maksimovic, Zedadka, Mario Rui, Rrahmani, Petagna, Cioffi.

CAGLIARI (3-5-1-1): Cragno; Ceppitelli (76′ Simeone), Godin, Carboni; Zappa (82′ Calabresi), Nandez, Duncan, Deiola (70′ Asamoah), Lykogiannis (82′ Cerri); Nainggolan, Pavoletti. Allenatore: Semplici. A disposizione: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Klavan, Rugani, Walukiewicz, Joao Pedro.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna.

MARCATORI: 13′ Osimhen (N), 94′ Nandez (C).

NOTE: Ammoniti: Demme (N); Godin, Deiola, Pavoletti (C). Recupero: 1′ pt, 6′ st.