Layout 1Castelvolturno – Non si sbottona Rafa Benitez sulla formazione che manderà in campo domani sera contro il Bologna: “Oggi dobbiamo lavorare, vediamo come ci alleniamo oggi. Sulla trequarti abbiamo Insigne, Pandev, Callejon, Mertens, lo stesso in difesa abbiamo due giocatori per ruolo. Non è facile stabilire chi gioca.” Ottimista invece su quello che potrebbe essere l’esito finale della stagione: “La Juve è favorita anche perche ha preso Tevez, la Fiorentina ha preso Gomez ma non sempre vince il favorito.” Soddisfatto invece su quello che è stato il mercato della società fin qui: “Abbiamo due ottimi portieri come Reina e Rafael senza dimenticare Colombo che sa farsi trovare sempre pronto. In difesa abbiamo giocatori di esperienza e qualità che se fanno ciò che devono fare con convinzione possono far bene. Se arriva qualcuno sono contento, se non arriva nessuno va bene così perche la società ha fatto grandi sforzi.” Sul match di domani contro il Bologna: “La cosa importante è pensare a partita per partita poi vedremo più in la dove saremo, ora pensiamo al Bologna. Possiamo vincere sicuro, ma non dico dobbiamo vincere, domani dobbiamo pensare a fare una buona partita. Se noi facciamo bene quello che dobbiamo fare, è l’altra squadra che deve temere noi. Conosciamo punti deboli e dove sono forti loro”. C’ è spazio anche per una raccomandazione ai tifosi: ” Noi dobbiamo affrontare ogni partita per vincere, i tifosi ci devono stare vicino soprattutto se qualche giocatore sbaglia non voglio fischi ma tifosi che stanno vicino al calciatore.” Poi Benitez fa un salto in un altro sport collocando il Napoli in griglia alla partenza di un Gran Premio di Formula 1: “Siamo in una buona posizione, prima, seconda, terza non fa differenza.” Non manca un aggiornamento sull’attuale condizione della squadra:” La condizione è migliorata, la squadra starà meglio. Dopo la partita saprò dire a che punto siamo.” Non manca la lezione di tattica:“La cosa più importante è l’equilibrio tra il fare goal e non subirli.” Infine sui singoli: “Sono contento dell’arrivo di Duvan Zapata, è un buon giocatore e ha l’età giusta. Abbiamo fiducia in Fernandez e sappiamo che lui vuole giocare perche questo è l’anno del Mondiale. Zuniga pensa solo alla partita di domani.” Il tecnico spagnolo ha anche confermato la versione di De Laurentis in merito al mancato arrivo di Astori. Interessante anche il fatto che Benitez comunicherà la formazione ai suoi ragazzi solo un’ora e mezza prima di ogni partita: “Loro devono sapere cosa fare sia se partono titolari sia se partono dalla panchina.” Tutti sulla corda dunque in vista del match col Bologna.