2-NAPOLI-BENFICA--HIGUAIN-ESULTA-FOTOCUOMO-1Una gran giocata di Higuain tiene il Napoli in corsa per la qualificazione ai gironi di Champions, dopo 65 minuti di dominio assoluto dell’Athletic Bilbao. Gli spagnoli, grazie ad un pressing alto asfissiante mettono alle corde la squadra di Benitez fin dai primi minuti e trovano il goal sul finire della prima frazione di gioco grazie ad un colpo da biliardo del proprio giocatore migliore ovvero Munian, attaccante esterno dotato di un talento fantastico nonostante la giovane età. Nella ripresa per circa 20 minuti non cambia il copione fino a quando non entra in campo Mertens al posto di un’evanescente Insigne fischiato dal pubblico per una prestazione opaca e per aver fallito una rete facile facile nel primo tempo. Subito dopo l’ingresso del belga, Higuain si inventa la giocata del fuoriclasse, di colui che sposta gli equilibri  consegnando il pareggio agli azzurri. Proprio in quei minuti inizia a calare il pressing della squadra di Valverde mentre il Napoli comincia a carburare, le gambe girano meglio; sale in cattedra Mertens con una serie di numeri impressionanti. Dribbling, scatti, finte, assist che ricordano il miglior Lavezzi. Sua una conclusione da fuori ben parata da Iraizoz, suo l’assist dopo una grande giocata per Higuain che trova ancora una volta sulla sua strada il portiere degli ospiti. Ma non è tutto; inspiegabile il comportamento del subentrato Michu che a pochi metri dalla porta anzichè calciare a rete, serve un’improbabile pallone a Callejon. Il Napoli degli ultimi 20 minuti fa ben sperare per la gara di ritorno, quando all’Estadio de San Mamés bisognerà vincere o pareggiare segnando almeno due goal per passare il turno. Resta il rammarico per le occasioni sprecate nel finale ma tutto sommato il pareggio è il risultato più giusto per quello che si è visto in campo. Sui singoli, oltre a Mertens e Higuain, va sottolineata ancora una volta la buona prova di Gargano anche se non ha perso il “vizietto” di sbagliare passaggi elementari mentre oltre ai deludenti Insigne e Michu va segnalato un Callejon in calo rispetto alle ultime apparizioni.