screenshot_20200517-154502È il 17 Maggio, una data storica per i tifosi del Napoli, infatti esattamente 31 anni fa gli azzurri conquistavano a Stoccarda la Coppa UEFA; correva l’anno 1989. Dopo la vittoria per 2-1 al San Paolo all’andata, il pareggio al  Neckarstadion per 3-3 nella finale di ritorno, che faceva esplodere la gioia del popolo partenopeo.

 

La SSC Napoli celebra questa data con la seguente nota sul sito ufficiale:

 

Il 17 maggio del 1989 il Napoli vinse la Coppa Uefa. Trentuno anni fa gli azzurri conquistarono a Stoccarda il trofeo internazionale pareggiando al Neckarstadion per 3-3 nella finale di ritorno, dopo aver vinto per 2-1 all’andata al San Paolo.

Fu una cavalcata ed esaltante quella del Napoli che affrontò avversari di grande calibro (al tempo si qualificavano per la Uefa le squadre classificate seconde, terze e quarte nei rispettivi campionati, che di fatto oggi sono ammesse in Champions).

Gli azzurri esordirono col Paok Salonicco al San Paolo vincendo per 1-0 con rigore di Maradona. Al ritorno, in un ambiente caldissimo, uno splendido colpo di esterno destro di Careca mise al sicuro la qualificazione (finì 1-1 in Grecia).

Al secondo turno nessuna difficoltà con il Lokomotiv Lipsia: pareggio 1-1 in Germania e successo 2-0 al San Paolo con Francini mattatore, autore di due gol di testa: uno all’andata e l’altro al ritorno.

Agli ottavi di finale gli azzurri vincono in casa del Bordeaux per 1-0 e pareggiando 0-0 al San Paolo passano il turno. Ai quarti c’è la Juventus. Scontro suggestivo che diventerà duello epico. All’andata si impone la Juve per 2-0 al Comunale. Ma al ritorno gli azzurri ribaltano la storia con una rimonta strepitosa. Segna Maradona su rigore, poi Carnevale per il 2-0. Si va ai supplementari ed al minuto 119 c’è l’apoteosi: Renica in tuffo colpisce di testa ed infila il pallone sotto la traversa. Finisce 3-0 per noi. E’ il 15 marzo del 1989. Le “Idi di Marzo” della Signora al San Paolo.

In semifinale c’è il Bayern Monaco che ha appena eliminato l’Inter. Andata al San Paolo: segnano Careca e Carnevale, finisce 2-0. Al ritorno, nel mitico Olympiastadion, termina 2-2 con doppietta di Careca. Napoli in finale contro un’altra tedesca: lo Stoccarca.

Al tempo l’ultimo atto della Coppa Uefa si giocava andata e ritorno. Al San Paolo segnano prima i tedeschi con Maurizio Gaudino, napoletano di nascita. Poi però la rimonta: Maradona su rigore e Careca, 2-1.

Al ritorno la festa azzurra invade la Germania. Finisce 3-3 con reti di Alemao, Ferrara e Careca. E’ il trionfo. Il Napoli vince la Coppa Uefa, il 17 maggio del 1989.

Questa la formazione azzurra andata in campo al Neckerstadion:

Giuliani, Ferrara, Francini, Corradini, Alemao (30’ Carannante), Renica, Fusi, De Napoli, Careca (70’ Bigliardi), Maradona, Carnevale. A disp. Di Fusco, Romano, Neri. All. Bianchi