Il Napoli ha offerto 13 milioni per Saponara. L'Empoli ha preso tempo per pensare

Il Napoli ha offerto 13 milioni per Saponara. L’Empoli ha preso tempo per pensare

L’offerta c’è ed è di quelle importanti. Il mercato Napoli vira fortemente verso uno dei prezzi pregiati della Serie A dell’anno appena concluso: Riccardo Saponara. Il trequartista, che Maurizio Sarri conosce molto bene per averlo allenato la scorsa stagiona, è stato riscattato nei giorni scorsi dall’Empoli di presidente Corso e lo stesso ds Carli ieri non ha nascosto il forte interesse del Napoli per il calciatore, autore di un’ottima seconda parte di stagione con 7 reti in 17 presenze. L’offerta è di 13 milioni di euro, una cifra notevole per un ragazzo che soltanto pochi mesi fa era nel Milan e non giocava, ma che è esploso negli schemi del tecnico partenopeo, che ora vorrebbe consegnargli un ruolo di prestigio nel suo Napoli.

Saponara, 23 anni, nato a Forlì, dopo la gavetta nelle giovanili della Sammartinese, approda nel 2008 al Ravenna, il suo primo club professionistico, dove però riesce a rendersi protagonista in solo 3 apparizioni. Nel 2009 fa ritorno all’Empoli, società che lo aveva acquistato quando ancora era un giovane talento, dove in 4 anni, in Serie B, mette a segno 83 presenze e 12 reti. Il Milan si accorge di questo ragazzo e nel 2013 lo porta sulla sponda del Naviglio per farlo crescere, ma una serie di infortuni, la poca fiducia dei vari Inzaghi e Seedorf e soprattutto le difficoltà tecniche dei rossoneri gli impediscono di fare bene, così che Galliani decide di rinunciare a lui rispedendolo a Empoli nel gennaio del 2015. Finalmente nel suo ambiente, ok fisicamente, Riccardo Saponara inanella una serie impressionante di partite e ora il Napoli è pronto a fare un regalo tanto atteso a Sarri.

L’Empoli, come detto, ci sta pensando. Ci sta pensando perché, dopo aver ceduto proprio al Napoli Valdifiori e Sepe (fine prestito), con Tonelli vicinissimo al Palermo e con Rugani rientrato alla Juventus, non vorrebbe completamente smantellare la squadra che tanto ha fatto bene lo scorso anno. Ma 13 milioni, per i toscani, sono tanta roba, ancor di più di quanto offerto dalla Juventus per il giocatore, per lasciarlo però un altro anno a Empoli, prima di portarlo a Torino nel 2016. Due giorni per pensare, due giorni per decidere, ma intanto Saponara e il suo entourage hanno dato già l’assenso per il trasferimento e sembra proprio che il mercato Napoli possa, almeno in questo caso, battere quello della Juventus.