tottiDopo la morte di Ciro Esposito sono apparsi diversi comunicati sui vari siti ufficiali delle società di serie A.

Aurelio De Laurentis ha voluto dare le sue condoglianze alla famiglia ma anche invitato la gente a riflettere su una tragedia del genere:

Ciro era un nostro tifoso che voleva passare una serata di gioia tifando per la propria squadra. Questa tragedia deve far riflettere tutto il mondo del calcio e delle istituzioni che collaborano con esso.

Esprimo ai genitori ed a tutta la Sua famiglia le mie più sentite condoglianze unitamente a tutto il Calcio Napoli”

Tanto affetto per la famiglia di Ciro anche da parte di Rafa Benitez che è rimasto particolarmente scottato da questo triste evento tanto da mettere in discussione tutta la sua carriera spesa nel mondo del calcio:

Ho dato tutta la mia vita al calcio perchè il calcio è la mia vita. Prima come giocatore e dopo come allenatore mi sono goduto la mia professione. Però situazioni come questa mi fanno rivalutare molte cose. Dove sta andando il calcio e ciò che lo circonda? A quale limite lo stiamo portando? La morte di Ciro Esposito è qualcosa di drammatico, ingiustificabile, terribile. Un giovane non può perdere la vita mentre s’incammina allo stadio per vedere la sua squadra. Non ha senso. Questo non dovrà succedere mai più, mai. Bisogna trovare i mezzi per sradicare assolutamente fatti come questi dal panorama del calcio e dal mondo dello sport.

Voglio inviare da qui tutto il mio rispetto, tutta la mia solidarietà e tutto il mio affetto alla famiglia, agli amici e conoscenti di Ciro Esposito. Un forte abbraccio, riposa in pace“.

Significativo anche il cordoglio alla famiglia di Ciro da parte del capitano della Roma Francesco Totti:

“”Il dolore per la perdita di un figlio è la cosa peggiore che possa accadere a un genitore. Da uomo e da padre do un abbraccio ai familiari di Ciro”

Un abbraccio virtuale alla famiglia è giunto anche dalla Fiorentina:

“ACF Fiorentina si stringe in un commosso abbraccio alla famiglia di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito prima della Finale di Coppa Italia, scomparso stamane a Roma dov’era ricoverato dal 3 maggio”