illianoFinisce con il segno X il match valido per l’ottava giornata di campionato tra il Monte di Procida e il Rione Terra. Mister Illiano schiera gli stessi 11 che sono usciti vittoriosi dalla partita contro il Vitulazio della scorsa settimana: Costagliola tra i pali; difesa composta da D’Oriano, Borrino e Rotta centrali con Brusco e capitan De Luca esterni; centrocampo costituito da Costagliola e Caputo; trio d’attacco formato da Sabatino, Lucignano e bomber Tizzano. Al fischio d’inizio dell’arbitro (la cui prestazione è da considerarsi di basso livello  per i numerosi falli non fischiati a favore dei montesi) e gara subito in salita per i padroni di casa che al 3° minuto di gioco vanno già sotto subendo la rete dell’1 a 0. Incassato il goal i cavallucci marini non si scompongono e trovano il pareggio che porta la firma di Sabatino che con un tiro a giro da fuori area trafigge l’incolpevole Compagnone che può solo guardare la palla che va oltre la linea di porta. Trovato il pari sono i montesi che mantengono le redini del gioco visto che la squadra dell’Antica Rocca di Pozzuoli spezza più volte il match con pericolosi falli non fischiati dall’arbitro. Il primo tempo termina così sul risultato di 1 a 1. Nella ripresa il copione non cambia, i giallo blu cercano di fare la partita e trovare il goal del vantaggio. La svolta della partita arriva a 20 minuti dal 90° quando il Rione Terra rimane in 10 uomini per un fallo di reazione di un centrocampista su Sabatino. Incredibilmente in inferiorità numerica arriva l’inaspettato vantaggio degli ospiti con l’ex Lorenzo Nasti. A 10 minuti dalla fine il forcing del Monte di Procida viene premiato grazie ad un bel goal del baby-attaccante classe ’98 Lucignano che bissa il goal dopo la segnatura della scorso week-end. Nel finale i montesi rimasti in 9 per le espulsioni di Costagliola prima e Tizzano poi possono andare sul 3 a 2 ma la punizione di Borrino si infrange sulla traversa facendo strozzare il gola l’urlo di gioia dei numerosi tifosi accorsi al Vezzuto-Marasco. Dopo il triplice fischio: Monte di Procida Rione Terra termina 2 a 2. È stato un derby scoppiettante e a tratti bello da vedere, da premiare la prestazione degli uomini di mister Illiano che hanno saputo reagire e giocare contro la squadra di mister Perna che tutto ha fatto purchè giocare a calcio.