illiano-2Il Monte Di Procida ancora non trova la prima vittoria in questo campionato. Al Vezzuto-Marasco i cavallucci marini impattano 2 a 2 contro il Real Maceratese. Nel match valido per la quarta giornata mister Illiano schiera Cardamuro tra i pali; difesa composta da Borrino, D’Oriano e Brusco centrali; capitan De Luca e Massa esterni; centrocampo costituito da Costagliola e Caputo; attacco formato da Di Matteo, Sabatino e Lucignano. Nel primo tempo le due squadre si studiano a vicenda e cercano di trovare il goal che sblocca il risultato. L’occasione più importante è di marca flegrea con Caputo che di testa manda la palla di poco a lato. Da qui il gioco stenta a decollare e la prima frazione di gara termina sullo 0 a 0. Nella ripresa i padroni di casa prendono le redini del gioco in mano ma alla prima occasione buona il Real Maceratese passa in vantaggio grazie al goal di Guarrazzo, abile al 48° minuto di gioco a battere in rete una respinta di Cardamuro non esente da colpe. Con tutta la ripresa da giocare i giallo blu non demordono e al 55° trovano il pari grazie a Borrino, abile a siglare la rete su calcio d’angolo. Il Monte di Procida trova anche il vantaggio al 70° minuto di gioco grazie ad un calcio di rigore: Sabatino viene atterrato in area, l’arbitro concede il penalty che capitan De Luca realizza. 2 minuti più tardi i montesi possono andare sul 3 a 1 che chiuderebbe la partita, ancora Sabatino si invola in area di rigore e crossato il pallone, sia Massa che Tizzano non arrivano sulla sfera per un soffio con il portiere ospite ormai battuto. Dopo il goal mangiato puntualmente arriva il goal subito, prima del recupero ancora Guarrazzo trova il 2 a 2 grazie ad un regalo di Cardamuro (in giornata no), che non trattenendo il tiro manda la palla alle proprie spalle. Dopo il recupero il risultato non cambia e arrivato il triplice fischio dell’arbitro: Monte di Procida Real Maceratese finisce 2 a 2. È il terzo pareggio in 4 gare, il secondo consecutivo che manda i ragazzi di coach Illiano a quota 3 punti in classifica. È un inizio di campionato in salita che potrebbe compromettere il cammino della squadra verso le zone nobili della regular season. Si vuole guarire dalla “pariggite” già nel prossimo week-end quando la squadra farà visita al Cellole.