Panorama_1_fullSi conclude con in parità con il risultato di 2-2 il match che ha visto il Monte di Procida sfidare al “Vezzuto Marasco” l’Afragolese ancora imbattuta in campionato, il risultato soddisfa in particolare gli ospiti che erano in formazione d’emergenza a causa delle squalifiche di Tizzano, Borrino e Massa.
Ad andare in vantaggio, dopo appena 3′ minuti, è l’Afragolese grazie al tiro dalla distanza di Celarda che trafigge il portiere infilandosi sotto la traversa; poi arriva un altra tegola per gli uomini di Iazzetta che devono sostituire, causa infortunio, il loro capitano De Luca. Per tutto il primo tempo il Monte di Procida si riversa in avanti alla ricerca del pari ma, quando questo sembra sul punto di giungere, arriva al 41′ il raddoppio ospite ancora con Celardo che trova libero l’angolo alla sinistra del portiere con un tiro partito dal limite del area di rigore montese.
Ma il possibile colpo del k.o. si trasforma invece nel inizio della riscossa per i padroni di casa che accorciano immediatamente le distanze grazie alla rete di Luciniano sevito bene in area da Caputo. Il risultato al fischio del intevallo è così sul 1-2 per l’Afragolese.
La ripresa inizia con il Monte di Procida ancora in attacco, e i risultati si vedono dpo appena 20 secondi con la doppietta di Luciniano che porta la gara in parità; a questo punto i padroni di casa vogliono completare la rimonta e conquistare i tre punti, a trascinare i montesi è Sabatino che mette in seria difficoltà, con le sue ripetute incursioni la difesa afragolese sfiorando il gol in varie occasioni; la più clamorosa delle quali arriva quasi allo scadere quando solo un miracolo del portiere Allocca impedisce alla punizione di Sabatino, calciata dalla distanza di 30 metri, di trasformarsi nel gol partita.
Si chiude così una gara emozionante, in cui i ragazzi di Illano hanno avuto il grande merito di non abbattersi anche una volta trovatosi in svantaggio di due reti, per quanto riguarda l’Afragolese, i meriti del buon punto guadagnato in condizioni di emergenza vanno sicuramente attribuiti al mister Iazzetta, bravo a sostituire l’infortunato De Luca inserendo un altro centrocampista come Coppola, che ha fornito un importantissimo contributo alla squadra in quanto a palloni recuperati e garantendo fluidità alla manovra dei suoi.