muntariVincere poteva non bastare e, infatti, non è bastato: il Milan, come da copione, ha battuto un Sassuolo tranquillo dopo aver già ottenuto la salvezza e per cinque minuti i rossoneri sono stati qualificati in Europa League, ma l’illusione è durata poco e la vittoria del Parma contro il Livorno ha sentenziato che i rossoneri resteranno fuori dall’Europa nella prossima stagione, cosa che non accadeva dal 1998. Il verdetto è amaro, ma il Milan aveva già perso l’Europa domenica scorsa a Bergamo e nell’ultima giornata sarebbe servito un miracolo per ritrovarla; alla fine della partita sono stati comunque applausi per tutti, perchè in fondo l’Europa League con le prime partite a fine luglio interessava poco e, forse, un anno senza coppe potrà far bene a tutto l’ambiente, a cominciare dalla società, che ora non ha più la foglia di fico del “siamo a posto così visto che siamo l’unica squadra che partecipa sempre alle coppe” per coprire i problemi e giustificare un altro mercato senza colpi. L’ultimo inutile successo è arrivato con un buon primo tempo e una ripresa un po’ più sofferta, soprattutto nel finale, quando il Milan si è ritrovato prima in dieci e poi addirittura in nove, ma ha fatto fruttare il “tesoretto” di due gol segnati nella prima frazione per conquistare tre punti e finire dignitosamente la stagione davanti al proprio (sempre più scarso) pubblico. Seedorf chiude con 35 punti contro i 22 di Allegri nel girone di andata e incassa il gradimento dei tifosi e della Curva Sud, che gli dedica cori e applausi verso la fine della partita, lanciando un chiaro segnale a chi dovrà prendere decisioni non facili.

Il tabellino

Milan: Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant (dal 63′: Zaccardo); Montolivo, De Jong, Muntari (dal 59′: El Shaarawy); Kakà (dal 73′: Balotelli), Taarabt; Pazzini. In panchina: Amelia, Coppola, Zapata, Emanuelson, Essien, Honda, Poli, Mastour, Petagna. Allenatore Clarence Seedorf.
Sassuolo: Pomini; Mendes (dal 78′: Terranova), Ariaudo, Cannavaro, Longhi; Chibsah (dal 73′: Masucci), Magnanelli, Missiroli (dal 45′: Biondini); Berardi, Zaza, Sansone. In panchina: Polito, Gazzola, Antei, Pucino, Rosi, Brighi, Marrone, Floro Flores, Sanabria. Allenatore Eusebio Di Francesco.
Marcatori: 2′ Muntari, 27′ de Jong, 90′ Zaza (S)
Ammoniti: 32′, 67′ Mexes, 43′ Ariaudo (S)
Espulsi: 67′ Mexes, 85′ Cannavaro (S), 89′ De Sciglio
Recuperi: 2+3