inzaghi2Ieri, nella nuova sede, Casa Milan è partita la stagione rossonera: dopo un’annata con tante delusioni e poche soddisfazioni, il Milan riparte per tornare ai livelli che merita e lo fa con Pippo Inzaghi in panchina. Durante la presentazione di ieri, il nuovo tecnico milanista ha già fatto capire che ci saranno novità importanti a Milanello perché per tornare grandi ci vuole una grande cura dei dettagli. Una delle cose a cui Inzaghi tiene di più è la dieta: già da giocatore infatti Pippo faceva sempre grande attenzione a quello che mangiava e ora che è diventato allenatore vuole che i suoi ragazzi facciano lo stesso perché per fare una vita da atleta serve anche un alimentazione sana. In ritiro il menù di Milanello è riso in bianco, petto di pollo, frutta e verdura a volontà. Inzaghi si ispira poi a libro scritto dal campione di tennis Novak Djokovic, numero uno del mondo e fresco vincitore di Wimbledon: il tennista serbo racconta che da quando ha cambiato regime alimentare le sue prestazioni sul campo sono migliorate e così è diventato uno dei più forti giocatori al mondo. Ma le novità di Inzaghi non si limitano naturalmente alla dieta, ma diventa molto importante anche la conoscenza dell’avversario: nel suo staff, Pippo ha infatti voluto Fulvio Fiorin, che avrà il compito di visionare i rivali e tornare con una relazione per i suoi due tattici che sono Maldera e Matteucci e per il mago delle palle inattive Vio. I tre analizzeranno il resoconto di Fiorin e studieranno allenamenti specifici per prepararsi nel modo migliore. Pippo Inzaghi inoltre vuole una preparazione fisica che permetta alla squadra di partire forte in campionato dopo alcune stagioni in cui il Milan ha avuto partenze molto difficoltose.