De-Jong12Quello di ieri sera è stato un derby senza storia. La zuccata potente di Nigel de Jong sulla punizione di Mario Balotelli ha legittimato una vittoria assolutamente meritata per i rossoneri sull’Inter, mai veramente in partita. Kakà centra la traversa nel primo tempo, Supermario ha ispirato il gol vittoria, i nerazzurri invece non si sono mai fatti vedere in zona offensiva, restando a zero come tiri in porta verso lo specchio di Abbiati. Più grinta, più gioco e soprattutto più occasioni per il Milan, mentre i nerazzurri hanno palesato una condizione fisica non ottimale e pochezza offensiva. La vittoria del Milan nel derby, vada immediatamente a rimescolare tutte le carte nella corsa all’Europa. Quinto posto compreso. L’Inter infatti ora ha due soli punti di margine sul Torino e tre su Milan e Parma. Con il calendario che opporrà Inter e Lazio domenica, per poi mettere i nerazzurri di fronte al Chievo Verona all’ultima giornata. I rossoneri di Seedorf invece andranno a far visita all’Atalanta per poi chiudere in casa con il Sassuolo.

Il tabellino

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant (40′ st Abate); De Jong, Montolivo; Poli (27′ st Muntari), Kakà (30′ st Pazzini), Taarabt; Balotelli. A disposizione: Gabriel, Amelia, Bonera, Zapata, Emanuelson, Essien, Honda, El Shaarawy, Robinho. All. Clarence Seedorf.
INTER (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Rolando; Jonathan (33′ st Alvarez), Hernanes, Cambiasso (25′ st Guarin), Kovacic, Nagatomo; Icardi (37′ st Milito), Palacio. A disposizione: Carrizo, Castellazzi, Campagnaro, Andreolli, Zanetti, D’Ambrosio, Taider, Kuzmanovic, Botta. All: Walter Mazzarri.
Arbitro: Bergonzi
Ammoniti: Mexes, Cambiasso, Samuel, Ranocchia, de Jong, Abbiati
Reti: 20′ de Jong