matteopolitanoBen tornati a tutti i lettori dalla rubrica “talent scout” di Il calcio che conta. Questa settimana vi faremo conoscere le doti di Matteo Politano, centrocampista di annata 1993 cresciuto nelle giovanili della Roma e dal luglio scorso in forza al Pescara. Politano è un mancino naturale dotato di buona tecnica, rapido e abile nel uno contro uno; la posizione in campo che predilige è quella di esterno offensivo ma ha finora mostrato una notevole capacità di adattamento ai diversi moduli tattici, facendosi notare sia come trequartista nel 4-2-3-1 sia come interno di centrocampo in un 4-3-3, dove ha mostrato una notevole abilità negli inserimenti che ha portato alcuni osservatori ad azzardare paragoni con lo juventino Marchisio.Quest anno l’allenatore del Pescara Pasquale Marino lo sta utilizzando come esterno destro nel tridente d’attacco, posizione in cui sta ben figurando essendo già andato a segno 5 volte. Politano ha già collezzionato due convocazioni nella nazionale under 21 di Gigi Di Biagio, che lo ha anche schierato titolare nella gara valida per le qualificazioni al prossimo europeo di categoria lo scorso 14 novembre contro i pari età dell’ Irlanda del Nord.