InsigneStando a quanto riferito oggi da Massimo Ugolini di Sky Sport a Radio Kiss Kiss Napoli,  la separazione  di Lorenzo Insigne dall’ormai suo ex procuratore Mino Raiola, potrebbe essere collegata al fatto che il capitano azzurro sia destinato a restare a Napoli. Pertanto, in virtù della scadenza del contratto in corso a giugno 2022, le parti si dovranno sedere entro gennaio 2021 per discutere del rinnovo; la presenza di Raiola a quel tavolo, avrebbe potuto creare qualche intoppo invece questa mossa di Insigne è un chiaro segnale di voler restare a lungo all’ombra del Vesuvio.