Il Lollo Caffè Napoli esce indenne dalla Palestra Cavina di Imola (3-3) ma non riesce a strappare la vittoria.                                                                   Gara di equilibrio e sostanza quellalollocaffe dei ragazzi di Cipolla, ripresi a otto minuti dalla fine da Deilton, poi espulso. Di Bocao, Andrè e Manoel Crema le reti napoletane. Giovedì sera alle 20 gli azzurri, con una vittoria, potranno approdare in semifinale. Stesso discorso per l’Imola. Con un pari, invece, si va a gara tre, sempre a Cercola.


LA CRONACA Mister Cipolla recupera Botta e Milucci e schiera Leandro, Bocao, Andrè, Crema e Fornari nello starting five. L’Imola prova a rompere l’equilibrio, rischia e produce qualcosa in più del Napoli, che però tiene molto bene il campo. Fino ad un minuto dalla prima sirena, quando Jelavic, complice una deviazione, trova il gol del vantaggio con cui si va al riposo. Nella ripresa il Napoli riparte col piede giusto e, nei primi dieci minuti, ribalta la partita. Prima Bocao (5’), poi Andrè (8’) rovesciano l’inerzia della gara. L’Imola però, sospinto dal catino locale, riporta il match in equilibrio con la doppietta di Jelavic al 9’. Passa un minuto ed il Napoli riprende quota. Stavolta con Crema, che trova la rete del momentaneo 2-3. Ancora un giro di lancette e l’Imola appaia nuovamente gli azzurri, stavolta con il sigillo di Deilton che però, al 15’, si fa espellere concedendo al Napoli due minuti di superiorità numerica. Gli uomini di Cipolla provano a buttar giù il fortino locale, ma non ci riescono. Finisce 3-3, su un campo dove pochi nella stagione regolare erano riusciti a portare a casa un risultato positivo. Il discorso qualificazione resta aperto. Giovedì sera (ore 20) in un PalaCercola che si annuncia gremito, il Napoli può chiudere il discorso qualificazione con una vittoria. Stesso discorso per l’Imola, mentre con un pari si andrebbe a gara tre, sempre sul parquet di Cercola.

SALA STAMPA Mister Cipolla elogia la prestazione dei suoi. L’unico rammarico è non aver concretizzato la superiorità numerica dopo il rosso a Deilton: “Peccato per non essere riusciti a sfruttare quella situazione di gioco – commenta il tecnico al termine della gara – ma ai ragazzi faccio i complimenti perché si sono calati bene nella mentalità dei playoff, lottando su ogni pallone e gestendo bene la pressione della gara, davanti ad un pubblico caldo e su un campo dal quale pochi sono usciti indenni. Probabilmente noi meglio di loro nella ripresa, ma il discorso qualificazione resta apertissimo e l’Imola si è dimostrata una squadra solida e compatta. Percentuali? 51% e 49%. Abbiamo il vantaggio di giocare in casa, ma se vogliamo evitare gara tre dobbiamo vincere. Non sarà facile, ma abbiamo la convinzione e la voglia di regalare la semifinale scudetto ai nostri tifosi già giovedì sera. Il pubblico sarà fondamentale. Ci è stato sempre vicino in campionato, e sono sicuro che giovedì sera saprà spingerci alla vittoria”.