verrattiMentre gli azzurri continuano la loro preparazione a Coverciano, per l’amichevole di sabato a Craven Cottage con l’Irlanda ed in vista del Mondiale brasiliano, il borsino delle convocazioni subisce delle piccole ma significative modifiche: se infatti le quotazioni di
Matteo Darmian rimangono stabili e convincenti, sono in risalita quelle di Marco Verratti ed Andrea Ranocchia, che fino ad
un paio di giorni fa sebravano destinati a seguire la competizione iridata da casa. Infatti, dopo le previsioni che volevano il
playmaker del Paris Saint Germain, fuori dalla lista dei 23, si è scatenato un vero e proprio plebiscito, capitanato dal suo allenatore
in Francia, Laurent Blanc, che ha affermato che Verratti può ricoprire senza problemi tutti i ruoli del centrocampo, compreso quello
di interno, e quindi non deve essere definito un “semplice vice-Pirlo”; inoltre la stagione appena conclusa, ha visto il giovane
abruzzese protagonista con il suo team in Champions League, e questa esperienza potrebbe essere decisiva per le scelte di Prandelli.
Per quanto riguarda invece Ranocchia, le sue possibilità di giocarsi il Mondiale, sono legate alle condizioni fisiche di Gabriel
Paletta, che a detta del dottor Castellacci, nonostante l’ematoma al polpaccio non sia preoccupante, lo costringerà a non poter
effettuare tutto il lavoro con il gruppo per 3-4 giorni; l’interista quindi spera. Infine, Pepito Rossi appare sempre più convincente
e le sue chance di staccare il biglietto per Rio De Janeiro aumentano ogni giorno di più.