caserta2Turno in frenata le squadre campane impegnate nel girone C del campionato di Lega Pro. A vincere sono solo le due capoclassifica Salernitana e Benevento; pareggiano Juve Stabia, Paganese e Aversa Normanna. Sconfitte invece per Ischia, Savoia e Casertana.

Lecce – Casertana 2-0:

Niente da fare per la squadra di Gregucci che, al Via del Mare, subisce una sconfitta senza appello da parte dei padroni di casa. La gara si mantiene su ritmi bassi ma al 20′ arriva il vantaggio leccese con Moscardelli, la Casertana prova a reagire ma senza grandi effetti, nonostante i cambi effettuati nella ripresa, e al 60′ arriva il gol di Doumbia che chiude definitivamente i conti a favore dei salentini.
Ischia – Foggia 1-3:

Sconfitta interna per l’Ischia contro il redivivo Foggia. Nei minuti finali della prima frazione di gioco gli ospiti si portano avanti con Ghigliotti, poi la gara prosegue senza sussulti fino al 79′ quando arriva il raddoppio foggiano con Cavallaro. Dopo 6 minuti la rete di Ingretolli sembra poter riaprire il match per i padroni di casa, ma al 90′ il 3-1 messo a segno su rigore ancora da Cavallaro gela definitivamente le speranze dei tifosi isolani.
Salernitana – Savoia 2-0:

Facile vittoria per la Salernitana nel derby campano di giornata contro il Savoia. Passano 11′ minuti e i padroni di casa sono già in vantaggio con Nalini; i biancoscudati non si arrendono e mettono in più di un occasione in difficoltà il portiere granata Gori, ma la qualità dei ragazzi di Menichini fà la differenza e al 40′ Negro porta il risultato sul 2-0. Nella ripresa il Savoia non si rialza e alla Salernitana basta amministrare per portare a casa il quinto sucesso in otto gare giocate.
Cosenza – Paganese 1-1:

Buon pareggio, considerato il periodo di crisi, per la Paganese sul campo del Cosenza dopo l’avvicendamento in panchina. Il primo tempo si chiude a reti inviolate con le squadre in sostanziale equilibrio. Il gol arriva al 63′ con Calderini, da poco entrato, che da ai tifosi locali l’illusione della prima vittoria in campionato, suggestione che dura fino al minuto 83 quando Caccavallo traforma un rigore, fortemente contestato dai silani, che fissa il risultato sul 1-1.
Aversa Normanna – Melfi 1-1:

Scialbo 0-0 per l’Aversa Normanna contro il Melfi dinanzi al proprio pubblico. Pochi gli episodi da segnalare: al 25′ gli ospiti colpiscono un palo con Caturano, poi l’Aversa spreca un rigore con De Vena al 56′, al 62′il Melfi rimane in 10 a seguito del espulsione di Gori, ultimo sissulto al 82′ quando l’arbitro annulla un gol a De Vena.
Juve Stabia – Messina 1-1:

Bella partita, che si conclude con un giusto pari, tra Juve Stabia e Messina. Dopo 4′ minuti i siciliani vanno in vantaggio con una rete del ex Corona. Il Messina gioca bene e riesce a difendere il vantaggio fino al 75′ quando Caserta pareggia il conto per i padroni di casa. Nel finale il Messina resta anche in dieci uomini per l’espulsione di Benvenga.
Barletta – Benevento 0-1

Grazie al sucesso esterno sul campo del Barletta il Benevento respinge il tentativo di fuga della Salernitana. Il match è ricco di occasioni da gol per entrambe le formazioni in campo. Il gol vittoria arriva al 43′con Marotta che infila il portiere avversario con una spettacolare conclusione al volo, ma le emozioni non sono finite: passano infatti pochi minuti e l’arbitro assegna un rigore agli ospiti, dagli 11 metri si presenta Floriano ma il suo cucchiaio non inganna Pane che lo blocca senza problemi. Nela ripresa il Benevento resiste agli assalti avversari e porta a casa i 3 punti.