gregucciBilancio positivo per le formazioni campane impegnate nella quarta giornata del girone C del campionato di Lega Pro. Le uniche sconfitte del weekend sono quelle che la Paganese e l’Aversa Normanna hanno maturato, tra le mura casalinghe, nei due derby disputati rispettivamente contro Casertana e Savoia; solo vittorie per le altre ad eccezzione del Ischia che agguanta in extremis il pareggio sul campo del Martina Franca.

 

Martina Franca – Ischia 2-2:

Prestazione caparbia dell’Ischia che coglie nei minuti di recupero un prezioso pareggio esterno contro il Martina Franca, che già pregustava la prima vittoria in campionato. I padroni sembravano aver chiuso la pratica al 6′ minuto della ripresa con il 2-0 siglato da Caruso, dopo che al 40′ tempo Patti aveva aperto le marcature trasformando in gol un calcio piazzato. Ma gli isolani non si sono arresi e al 58′ è Ciotola che riapre i giochi mettendo a segno il 2-1 dagli 11 metri, poi in pieno recupero, al 92′, è ancora Ciotola ha regalare all’Ischia il terzo pareggio di fila superando il portiere con un gran pallonetto.
Juve Stabia – Barletta 3-1:

Netta vittoria casalinga per la Juve Stabia, che si impone su un Barletta che paga la poca concretezza sotto porta. Eppure la gara per le vespe era iniziata nel peggiore dei modi quando al 20′ hanno subito lo 0-1 su rigore con annessa espulsione di Romeo. Ma agli stabbiesi non sembra pesare l’inferiorità numerica e dopo 10 minuti Ripa di testa riporta le squadre in parità. Nel secondo tempo continua il forcing dei padroni che effettuano il sorpasso al 66′ con Di Carmine: a quel punto il Barletta si scioglie e al 70′ Meola viene espulso per un tocco di mano in area, con conseguente rigore, che Ripa trasforma fissando il risultato sul 3-1.

 

Aversa Normanna – Savoia 0-2:

Bella vittoria per il Savioa sul campo del Aversa dopo una settimana tribolata che ha visto il mister dei biancoscudati Bucaro prima esonerato e poi richiamato al suo posto dalla società . La partita si decide con un gol per tempo, al 17′ arriva il vantaggio per il Savoia con il gol di Rinaldi, mentre nella ripresa e Scarpa a mettere la vittoria al sicuro con il suo personale sigillo a quattro minuti dallo scadere. Perl’Aversa si tratta della seconda sconfitta consecutiva.
Benevento – Foggia 2-0:

Terza vittoria in quattro gare disputate per il Benevento, che mantiene così anche la testa della classifica. Ai grifoni bastano 20 minutui per avere ragione del Foggia: al 11′ Alfageme approfitta di una disatrosa uscita del portiere ospite e deposita in rete l 1-0, passano altri 9 minuti e Marotta conclude una bella azione personale sevendo Melara per ildefinitivo 2-0. Il resto della gara è ordinaria amministrazione per il Benevento che da prova di grande autorevolezza nel respingere i tentativi dei rossoneri di rientrare in gara.
Paganese – Casertana 0-2:

Nel secondo derby campano di giornata si sono scontrate Paganese e Casertana con i ragazzi di Gregucci che colgono la loro prima vittoria stagionale a scapito della Paganese in crisi profonda. I rosso-blu si portano avanti al minuto 32′ con la rete di Idda servito da Carrus. Il raddoppio giunge al 10′ della ripresa con Cissé che insacca dopo aver saltato anche il portiere. La sterile reazione dei padroni di casa si riduce alla traversa colpita su punizione da Caccavallo al 76′.
Vigor Lamezia- Salernitana 0-1:

Salernitana corsara in terra calabra. I ragazzi di Menichini colgono sul campo del Vigor Lamezia la terza vittoria di fila, che significa anche primato in classifica in coabitazione con Lupa Roma, Benevento e Catanzaro. Il match si decide a quattro minuti dal 90′ con una rete del neoentrato Calil che colpisce a volo concludendo nel migliore dei modi una spettacolare giocata di Tuia.