stadio marassiGli azzurri al “Marassi” per mantenere il primato e reagire dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia

Archiviato il match del “San Paolo” e il caso ormai mondiale tra Sarri e Mancini, il Napoli vuole riprendere la sua marcia trionfale in campionato ma alle porte c’è la difficile trasferta del “Marassi” con la Sampdoria di Montella. Andiamo a vedere le curiosità del prossimo match:

- La Sampdoria non batte il Napoli in Serie A dal maggio 2010: da allora 6 vittorie azzurre e 3 pareggi nelle nove partite giocate. Il Napoli, invece, ha vinto 3 delle ultime 4 gare giocate a “Marassi” (1-1 lo scorso campionato). Addirittura in 3 delle ultime 4 partite tra le due squadre si sono registrati quattro o più goal, con una media di 4.75 reti a partita.

- La squadra di Montella ha raccolto solo 7 punti nelle ultime 9 giornate di campionato ed è, dopo il Verona, la squadra che ha mantenuto la porta inviolata meno volte: 2. Il Napoli, invece, vince da 4 partite consecutive, nelle quali però ha sempre subito un goal. Inoltre gli azzurri in 7 delle ultime 8 gare hanno segnato almeno 2 goal, rimanendo a secco solo con la Roma(0-0).

- Il Napoli non conquistava così tanti punti(44) e non subiva così pochi goal(16) dopo le prime 20 in campionato dalla stagione 1988/89, anno in cui chiuse secondo (44 punti e 14 goal subiti).

- Tutti gli attaccanti del Napoli (Higuain, Gabbiadini, Mertens, Callejon, Insigne) hanno segnato almeno un goal alla Sampdoria. Higuain ha segnato 4 goal in 4 presenze contro i blucerchiati (due doppiette). L’attaccante argentino in media segna una doppietta ogni 6 partite. Eder, invece, ha nel Napoli la sua seconda vittima preferita: l’attaccante italo-brasiliano ha infatti realizzato 4 goal contro azzurri. Solo all’Udinese(5) ha segnato di più.