Nel 23° turno di serie B l’Avellino cade in casa contro il Cittadella. Al “Partenio” la squadra di mister Foscarini si impone per 2 a 1. Vittoria importante dei granata, che abbandonano l’ultimo posto in classifica, rilanciando le proprie ambizioni di salvezza. Passo falso invece per gli irpini, ancora alla ricerca dei primi tre punti nel 2015.

Pierobon, il portiere 45enne del Cittadella

Pierobon, il portiere 45enne del Cittadella

La prima opportunità arriva all’8′ minuto sulla testa di Mokulu, ma il centravanti dei padroni di casa viene contrastato efficacemente da Scaglia. Al 14° altra palla gol per la squadra di Rastelli, ma il Cittadella si salva grazie agli ottimi riflessi del suo portiere, il 46enne Pierobon, che respinge il diagonale da distanza ravvicinata di Regoli. Dopo un avvio difficile, gli ospiti si scuotono e al 23° Gerardi impegna severamente con il sinistro Gomis. Tre minuti dopo l’undici di Foscarini si porta in vantaggio: Stanco infatti al 27° converte in rete di testa in tuffo il cross dalla sinistra di Barreca. L’Avellino prova a reagire, ma al 42° Gerardi raddoppia su calcio di rigore, dopo un fallo di Schiavone su Kupisz. In chiusura di primo tempo i bianoverdi tornano in partita grazie a Regoli, che calcia al volo e batte Pierobon su un cross dalla corsia mancina.

Nella ripresa il Cittadella gestisce bene il risultato e in contropiede sfiora il tris al 12° al termine di una combinazione tra Kupisz e Gerardi, con quest’ultimo che sfiora il pallone. Proprio l’attaccante dei veneti spaventa ancora Gomis al 17° (palla alta) mentre dalla parte opposta Pierobon si fa trovare pronto sul tentativo di Kone e poi su quello di Castaldo. Quando non ci arriva il portiere, tocca a Busellato salvare sulla linea al 35° sul colpo di testa di Comi destinato a finire in rete. Il Cittadella resiste fino al fischio finale e porta a casa tre punti importanti. Il prossimo turno, quello del 2 febbraio, alle ore 20.30 l’Avellino se la vedrà con lo Spezia.