Roma-vs.-Real-madrid-sorteggioSfida al cardiopalma stasera tra la Roma di Luciano Spalletti ed il Real di Zidane. La Champions League entra nel vivo, andata di ottavi di finale, che per i giallorossi ha già un sapore di una finale. All’Olimpico di Roma, Spalletti avrà a disposizione l’intera rosa, mentre Zidane dovrà fare a meno  certamente di Pepe in difesa e di Bale in attacco. Marcelo potrebbe recuperare in extremis, in dubbio Carvajal.

La Roma si avvicina alla gara di stasera in un buon stato mentale, infatti nelle ultime 4 sfide in campionato ha ottenuto altrettante vittorie. Il terzo posto è alla portata e i giocatori sembrano aver ritrovato i giusti stimoli. Unica incognita è la tenuta atletica, che contro il Sassuolo e la Sampdoria è sembrata tutt’altro che invidiabile. Concedere spazi a C. Ronaldo e compagni sarebbe a dir poco rischioso. Il nuovo tecnico toscano è comunque fiducioso per il passaggio del turno, anche se il Real Madrid è una squadra di altissimo livello:”Abbiamo il 50% di possibilità di andare avanti, il Real non è favorito. Sappiamo che di fronte avremo una squadra dal potenziale enorme, ma sono convinto che faremo bene. Non dovremo avere paura e bisognerà avere il coraggio di osare. Solo così potremo dargli fastidio.” Luciano Spalletti si è poi soffermato anche sui singoli, parlando nello specifico di C. Ronaldo e di Zidane:”Cristiano è uno dei calciatori più forti in assoluto. È un giocatore completo, veloce, forte tecnicamente, bravo anche di testa, cattivo sotto porta, ma io non temo solo lui. Infatti il Real ha tanti campioni che in ogni momento possono metterti in difficoltà. Per quanto riguarda Zidane, invece, posso dire che da giocatore ha dimostrato di essere straordinario. Sono convinto che anche da allenatore farà bene, ha carattere, carisma e personalità.” Difesa a 4 per contrastare i Galacticos, con Manolas e Rudiger centrali, De Rossi davanti al reparto difensivo e Salah, Dzeko e Perotti davanti. Quest’ultimo con licenza di agire a tutto campo. Totti dovrebbe partire dalla panchina.

Dall’altra parte, un abbottonato Zidane è concentratissimo e non vuole sbilanciarsi più di tanto:”Anch’io ritengo che non ci sia una favorita per il passaggio del turno. La Roma è una grande squadra, cosi come il suo tecnico. Noi stiamo bene fisicamente e nonostante le assenze sono convinto che faremo bene. Ho un’ottima rosa e chi giocherà sarà sicuramente all’altezza. Vedremo se Marcelo sarà completamente recuperato.” Inoltre il tecnico francese ha anche analizzato le critiche piovute su C. Ronaldo dalla Spagna:”C. Ronaldo è un giocatore fortissimo, è normale che se non fa 3 gol a partita viene messo in discussione. Ma io sono tranquillo come lo è lui, conosco bene il suo potenziale e per noi è molto importante.” Il Real dopo l’esonero di Benitez, non avuto particolari contraccolpi psicologici e nelle ultime 5 gare ha ottenuto 4 vittorie ed un pareggio. Terzo in Liga è a un punto dall’Atletico Madrid e a 4 dal Barcellona, che però ha una partita in meno. Per la sfida di stasera, Zidane schiererà il giovane Nacho accanto a Sergio Ramos in difesa, a centrocampo spazio alla creatività di Isco e James Rodriguez, in attacco Cristiano Ronaldo e Benzema.

Sempre stasera, scenderanno in campo il Gent e il Wolfsburg.

ROMA – REAL MADRID PROBABILI FORMAZIONI (fischio d’inizio ore 20.45)

ROMA (4-1-4-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi; Salah, Pjanic, Nainggolan, Perotti; Dzeko. All. Luciano Spalletti

REAL MADRID (4-3-3): Keylor Navas; Carvajal, Nacho, Sergio Ramos, Marcelo; Kroos, Modric, Isco; James Rodriguez, Benzema, Cristiano Ronaldo. All. Zinedine Zidane