DAuria_PalmaLa Nuova Quarto cala il pokerissimo, al Giarrusso,contro il Portici, finisce 5-2, conquistando così la quarta vittoria consecutiva in campionato.  Nonostante la pioggia incessante, si è registrata una discreta affluenza di spettatori, ripagati poi con lo spettacolo offerto dai 22 protagonisti in campo. Amorosetti deve rinunciare oltre agli squalificati Antonio Esposito e Fusco, anche Aprile e Pirozzi per infortunio, rivoluzionando così l’intero settore difensivo. Mister Santoro, dall’altra parte, non ha grossi problemi di formazione, e conferma il solito 4-4-2. Basta pochissimo per capire che piega prenderà la partita, infatti, dopo soli 30 secondi, i padroni di casa vanno vicinissimi al gol, con Palma che, però trova sulla sua strada un attento Bellarosa. La rete del vantaggio arriva al 12’, ancora Palma protagonista, è suo il cross vincente a servire l’accorrente Salvatore Esposito, il quale, di piatto, batte Bellarosa, realizzando così il suo primo gol stagionale. Nonostante il vantaggio, i flegrei continuano ad attaccare, trovando, 5 minuti dopo,  il gol del raddoppio messo a segno dal solito Palma, che sfrutta nel migliore dei modi l’assist di Andreozzi, trafiggendo di testa l’estremo difensore avversario. Chi pensava che la gara fosse già chiusa dopo 17’, è stato immediatamente smentito, perché gli ospiti, tempo pochi secondi, e si riportano sotto, realizzando il 2-1 con Sansone. I vesuviani, galvanizzati dalla rete, si riversano in avanti a pieno organico, esponendosi un po’ troppo al contropiede avversario. Al 25’ l’episodio che forse decide la gara: Galluccio vede un presunto fallo di mano in area di Giannino, e assegna il calcio di rigore, dal dischetto D’Auria non perdona e riporta i suoi avanti di due gol di scarto. Il primo tempo si chiude col punteggio di 3-1. La ripresa si apre subito col botto, al 3’ Palma, in acrobazia, sigilla il risultato, 4-1 e doppietta per lui. Gli ospiti tentano disperatamente di rimettersi in partita, e al 10’ beneficiano di un penalty, trasformato poi da Corace. Sul 4-2 la partita subisce una brusca frenata, non succede nulla fino al gol di D’Auria a pochi minuti dal termine.  Con il successo conquistato, i flegrei agganciano al secondo posto lo Stasia, fermato sul 2-2 in casa della Virtus Carano, e continuano a rimanere nella scia della Frattese, uscita vincitrice dalla difficile trasferta di Procida.