pancaro_giuseppeIeri, allo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, è ufficialmente iniziata la stagione sportiva
2014/15 con la presentazione del nuovo tecninco delle Vespe: Pippo Pancaro. L’ex terzino tra le altre
di Lazio e Milan, di è subito dicharato entusiasta della nuova avventura e del progetto tecnico della
società campana, che puntando sui giovani è decisa a risalire quanto prima nella serie cadetta. Il neo
allenatore, ha parlato a 360 gradi: dell’utilità di capitan Caserta, di voler provare a trattenere Doukarà,
affermando che durante l’arco della stagione ci sarà molto bisogno dei tifosi, che si sono sempre dimostrati
l’arma in più dei gialloneri.
questa è la prima esperienza da coach vero e proprio per Pancaro, che nella stagione 2012/13 ha ricoperto
il ruolo di vice di Marcolin sulla panchina del Modena.
Il fatto di scegliere un allenatore giovane è un chiaro segnale di rinnovamento da parte della dirigenza,
la quale riparte da Pasquale Logiudice, nuovo ds, che esordisce così: “quando ero calciatore ricordo che la
trasferta al ‘Menti’ era una delle più temute. L’obiettivo è tornare a quei tempi in cui
lo stadio stabiese era un fortino inespugnabile. Ho dato subito la mia disponibilità a venire qui,
perchè già conosco un po’ la piazza ed ho buoni rapporti con il presidente Improta.
Per quanto riguarda il mercato, innanzitutto abbiamo bisogno di sistemare 4 o 5 contratti pesanti,
come quelli di Lanzaro e Di Carmine.” Alcune indiscrezoni, vogliono Marco Migliorini, difensore, svincolato
classe 92′, vicinissimo proprio alla maglia stabiese.