calderonijuvestabiaUna vittoria accarezzata e sfuggita per un errore di Calderoni. La Juve Stabia impatta 1-1 col Bari e spreca forse una delle ultime occasioni per restare agganciata alla speranza salvezza. Le Vespe sbloccano dopo due minuti la gara con la rete di Baraye servito da Sowe. Gara in discesa che la squadra di Pea riesce a controllare con sacrificio e sofferenza. La Juve Stabia dopo il vantaggio si difende arroccata e lascia campo ai pugliesi. Sowe spreca il 2-0 in velocità poi è Defendi che mette i brividi con un tiro a effetto che sfila fuori. Nella ripresa il copione non cambia. Sowe centra un palo e il Bari pareggia con un tiro di Marotta che Calderoni non trattiene. Finisce tra i fischi dei tifosi mentre il Bari esulta a centrocampo per un punto tutto sommato meritato. Spezia e Avellino si dividono la posta nel posticipo della 17esima giornata del campionato di Serie B. 0-0 il finale dal «Picco», al termine di una partita combattuta ma emozionante solo a tratti. Partenza arrembante degli irpini di Rastelli, che all’8′ sfiorano due volte gol, prima con Galabinov, che di testa colpisce la traversa a Leali battuto, poi con Castaldo, che conquista il rimpallo ma spara addosso a Ceccarelli. Nella ripresa, i liguri di Stroppa pareggiano il conto dei legni con il palo colpito al 41′ da Ebagua: l’attaccante è bravo a girarsi in un fazzoletto e a calciare verso la porta di Seculin, con la sfera che centra il palo alla destra dell’estremo difensore dei «Lupi». Con questo pareggio, l’Avellino si porta al quarto posto con 29 punti, staccando il Crotone. Per lo Spezia, piccolo passo in avanti: è nono a 24 punti.