iturbeMilan, Roma e Juventus stanno scaldando il mercato estivo che ancora deve entrare nel vivo delle trattative. I 3 club stanno rinforzando le rose per essere più competitivi nel prossimo campionato. I ritiri sono ormai vicini e si cerca di chiudere al più presto le numerose trattative. Nel mirino dei rossoneri è finito Sime Vrsaljko. L’amministratore delegato Galliani si sta muovendo per intavolare una trattativa e ieri è andato a cena con il presidente del Genoa Preziosi. L’esterno destro croato, classe 1992, piace da tempo al club milanese che ora ha deciso di iniziare il pressing vista anche la forte concorrenza della Juventus. Infatti, proprio i bianconeri avrebbero già offerto 8 milioni di euro. Il Milan lo vuole in caso di partenza di Abate perché su di lui è forte l’interesse del Paris Saint Germain. In uscita, visto la scadenza del contratto al 30 Giugno, arriva gratis alla Roma Urby Emanuelson.L’esterno olandese ha già un accordo di massima con Walter Sabatini, direttore sportivo del club. I giallorossi sono pronti ad offire due anni di contratto, mentre il giocatore ne chiede tre. Ma i dettagli saranno messi a posto nelle prossime ore senza alcuna difficoltà. Emanuelson sarà una valida alternativa per Dodò e Balzaretti, reduci da infortuni differenti. Balzaretti non gioca una partita ufficiale dallo scorso novembre e il suo stato fisico è tutto da valutare, mentre il brasiliano ha avuto qualche problema al ginocchio nell’amichevole di Orlando di fine maggio, ma sarà a posto per l’inizio del ritiro. Il calciatore nell’ultima stagione ha collezionato 24 partite con il Milan. Arrivato in Italia nel gennaio 2011, ha totalizzato oltre 100 apparizioni con la maglia rossonera, con una piccola parentesi al Fulham da gennaio a giugno del 2013. E’ uno dei giocatori richiesti da Garcia per la fascia sinistra. La società si prepara ad accogliere anche un altro calciatore, Ucan è pronto a sbarcare nella capitale e il suo arrivo è atteso per questa settimana. Sabatini ha chiuso la trattativa con il Fenerbahce per una cifra vicina ai 9 milioni di euro. Il ventenne turco, però sarà girato in prestito per farsi le ossa in Italia, così da lasciare il posto da extracomunitario. Il calciatore, che nei giorni scorsi aveva dichiarato il proprio gradimento per la trattativa parlando di “occasione della vita”, è pronto a firmare un contratto biennale. La dirigenza blinda il difensore centrale Benatia, che fa gola alle big d’Europa, smentendo ogni trattativa con il Manchester City. I “Citenzens” sarebbero pronti ad offrire 37 milioni di euro, ma per ora il presidente Pallotta resiste. In caso di partenza del marocchino, il sostituto risponde al nome di Balanta, colombiano classe ’93 del River Plate che sta facendo un ottimo Mondiale con la sua nazionale. E’ sempre la Juve la regina del mercato. Il blitz di ieri di Beppe Marotta a Milano ha prodotto infatti l’accordo con Iturbe, l’esterno d’attacco che Antonio Conte voleva a tutti i costi e che l’ad bianconero ha strappato alla concorrenza del Milan, anche se si parla di un contro rilancio di Galliani. Per la fumata bianca manca di fatto solo l’ufficialità. La piccola differenza tra la richiesta del Verona e l’offerta della Juve sarà colmata oggi. L’accordo con i gialloblù sarà trovato a quota 25 milioni grazie allo sconticino concesso dagli scaligeri, che all’inizio chiedevano 30 milioni, e agli sforzi di Marotta, salito per ora fino a 24. A Verona andrà Quagliarella, uomo che Mandorlini considera ideale per la sostituzione di Iturbe. Al giocatore sarà offerto un contratto quinquennale da 1,5 a stagione più bonus (si arriverà a 2,5 circa).Chiuso l’affare Iturbe, Marotta si concentrerà poi sull’altro grande obiettivo di mercato. Da Barcellona è arrivata ieri una importante apertura per Alexis Sanchez. I “Blaugrana”, che chiuderanno a giorni con il Liverpool per Suarez, hanno deciso di sacrificare il cileno che, da parte sua, sembra gradire la destinazione bianconera. La trattativa non sarà facile e nemmeno troppo breve ma le possibilità che vada in porto sono più che concrete. Come concrete, di fatto, sono le chance di arrivare a Nastasic. L’ex viola dovrebbe diventare bianconero entro qualche giorno appena e servirà a colmare la lacuna aperta dall’infortunio di Barzagli, operato per la tendinite che lo perseguita da mesi. Il calciatore aveva stretto i denti per poter disputare il Mondiale ma ora ha deciso di andare sotto i ferri per risolvere definitivamente il problema. Evra nel frattempo è sempre più vicino alla Juve, disposta a offrire al francese un biennale da 3,5 milioni di euro. Oltre alle trattative è tempo anche di rinnovi: Buffon prolunga il contratto fino al 2016 con opzione per il 2017, Giovinco (anche lui fino al 2017) e Chiellini rimangono ancora bianconeri. Si complica il rinnovo di Lichtsteiner, visto che lo svizzero vuole un aumento dell’ingaggio, ma la dirigenza non è di questo parere e si profila un braccio di ferro. In uscita è con le valigie pronte Vucinic destinazione Al Jazira che porterà nelle casse bianconere ben 6 milioni di euro.