rione-terraPOZZUOLI– Chiamato a conquistare punti pesantissimi per regalarsi un finale di campionato dignitoso, per giunta un avversario di spessore e lanciato verso i playoff qual è l’Afro Napoli, il Rione Terra, sfoderando quella che molto probabilmente si può definire la migliore prestazione del suo sfortunato campionato, riesce nell’obiettivo battendo con un secco 2-0 la compagine multietnica. Grande prestazione e risultato meritatissimo per i ragazzi di mister De Girolamo, bravo nel compattare il gruppo nonostante le avversità (infortuni e squalifiche) nel momento clou della stagione. Per i puteolani protagonisti assoluti, Iannini e Riccio, autori delle marcature, e il portiere Romano che ha protetto il vantaggio puteolano parando un calcio di rigore, il sesto dell’annata, tutti di fila. Fenomenale.

LA CRONACA– Al “Domenico Conte” ritmi serrati dall’inizio: la prima occasione è dei flegrei con Tafuto, l’Afro Napoli risponde con Palumbo. Il Rione Terra sembra in giornata, pochi minuti e le impressioni sono confermate con Iannini che con un bel tiro da fuori trova lo specchio e nulla può La Licata: al 15′ 1-0 Rione Terra. Sotto nel punteggio, gli ospiti reagiscono ma Romano è attento su Alieu Badare Mbye. Poco prima di rientrare negli spogliatoi altra chance per i flegrei con Nasti ma quest’ultimo non sfrutta a dovere. Si chiude così la prima frazione di gioco. Nella ripresa l’Afro Napoli non ci sta e in mischia, al 9′, si conquista un calcio di rigore per impattare: sul dischetto ci va il neo entrato Cariello ma Romano lo ipnotizza distendendosi alla sua destra. Insuperabile l’estremo difensore puteolano al suo sesto rigore parato in campionato. Scampato il pericolo, il Rione Terra con il cuore e con la grinta continua a credere nel risultato e al 18′ colpisce ancora: Iannini apparecchia, Riccio fa tutto bene e sigla il 2-0. È un colpo da K.O. per l’Afro Napoli. Finisce all’inglese, un gol per tempo per il Rione Terra e al triplice fischio esulta la compagine del presidente Sergio Di Bonito per una vittoria sudata e meritata.