Rione Terra-Vitulazio 1-0Feste finite anche per il Rione Terra. La squadra allenata da Giuseppe Platano infatti scenderà in campo domani, e non domenica come inizialmente stabilito dal comitato campano, tra le mura amiche per sfidare la Nuova Ischia. Quella in programma al “Domenico Conte” non sarà di certo una partita come le altre considerando l’attuale situazione di entrambe le compagini, protagoniste finora di una prima parte di campionato abbastanza similare.

C’è tanto in ballo. Reduce dagli stop prenatalizi con Barano e Quartograd che hanno smorzato un po’ l’entusiasmo, per il Rione Terra, dove è probabile l’esordio dall’inizio dell’ultimo rinforzo Pasquale Riccio, sarà la classica gara da giocare con il coltello tra i denti per rilanciarsi e non staccarsi troppo dalla zona playoff, al momento lontana 6 punti. Discorso analogo per la compagine isolana che precede i  puteolani di 3 punti, ma è anch’essa reduce da due sconfitte. Quasi uno scontro diretto. Mister Platano è consapevole dell’importanza del match: «Durante le feste abbiamo lavorato per iniziare l’anno nuovo con il piede giusto– così alla vigilia il tecnico dei flegrei che dovrà però fare a meno di due pedine importanti quali D’Oriano e Tafuto – Ci attende una gara piena di insidie contro una squadra organizzata dove, al di là delle assenze, sarà fondamentale l’approccio ed evitare cali di concentrazione costati cari nelle ultime due partite. C’è voglia di rivalsa nei ragazzi, sono fiducioso». Tutto pronto quindi, il calcio d’inizio è fissato per le 14.30.

LA TERNA– La gara tra Rione Terra e Nuova Ischia sarà diretta dal sig. Varchetta della sezione di Nola, coadiuvato dagli assistenti di linea sig. Palomba e sig. Nappo, entrambi di Torre del Greco.