calendarioseriea

Il sedicesimo turno di campionato, spalmato su tre giorni e cinque orari diversi, ha iniziato a destare interesse dalle 18.00 di domenica, quando in campo è scesa la Juventus in cerca di riscatto dopo l’eliminazione dalla Champions. Il Sassuolo era quanto di meglio i bianconeri potessero sperare per dimenticare la neve di Istambul, e infatti la squadra di Conte ha agilmente seppellito gli emiliani a colpi di Tevez, che ha siglato la sua prima tripletta in serie A. Appena terminato lo show bianconero è toccato alle inseguitrici rispondere alla prima della classe. Nella stessa serata di domenica il Napoli è tornato a vincere al San Paolo in campionato nello spettacolare 4-2 contro l’Inter dell’ex Mazzarri; dopo la bella ma inutile vittoria sul Arsenal gli uomini di Benitez hanno confermato la ritrovata fiducia confermando di avere le carte in regola per ambire allo scudetto.
Nel Monday nigth che ha chiuso la giornata, è andata in scena un’altra sfida emozionante tra Milan e Roma, i giallorossi di Garcia hanno sfiorato il colpo al Meazza, facendosi raggiungere allo scadere da Muntari, ma restano comunque imbattuti, e adesso aspettiamo lo scontro diretto contro la Juventus per capire definitivamente fino a che punto possono arrivare le ambizioni dei capitolini.
Andando a ritroso pochi spunti hanno offerto le sfide giocate tra sabato sera e domenica pomeriggio, tra queste segnaliamo la Fiorentina che, sbarazzandosi agilmente del Bologna al Franchi, ha consolidato il suo quarto posto; e la vittoria della Lazio sul Livorno che ha regalato una settimana di tranquillità alla traballante panchina di Petkovic. Adesso aspettiamo il prossimo turno, l’ultimo per il 2013, che oltre alla sfida per il vertice del Olimpico, vedrà di scena anche il derby di Milano, dove si sfideranno due allenatori con lo stesso bisogno di una vittoria di prestigio.