kaselytè (1)Il Napoli Carpisa Yamamay non è riuscito a portare a casa un risultato positivo dalla difficile trasferta contro la Roma, prima in classifica insieme al Chieti. Le ragazze allenate da Alessandro Riccio, che ha dovuto rinunciare all’ultimo minuto agli esperti difensori Schioppo e Di Marino, hanno dovuto giocare un’ora in inferiorità numerica per un fallo fuori area da ultimo uomo del portiere Kaselytè, che è stata espulsa. Sulla conseguente punizione la Roma ha trovato subito il vantaggio con Proietti spianando la strada verso la vittoria. Il 2-0 di Lucci, a metà ripresa, ha chiuso definitivamente la gara, nonostante i due pali colpiti da Tagliaferri e Moraca, che avrebbero potuto portare le napoletane al pareggio.

“La partita è stata indirizzata dall’espulsione del portiere – spiega il dg, Italo Palmieri – e dal successivo gol. Nonostante questo ce la siamo giocata e abbiamo colpito due pali che potevano riaprire la gara. Contro ogni avversario stiamo giocando alla pari, come era nei nostri programmi, dobbiamo continuare su questa strada”.

Il Napoli Calcio Femminile tornerà in campo il 24 gennaio in casa nel derby contro il Napoli Dream Team.

Roma-Napoli Carpisa Yamamay 2-0

Roma: Casaroli, Capparelli, Lucci, Ferrazza, Cortelli, Volpi, Castiello (71’ Molaco), Proietti, Carosi (51’ Norido), Pittaccio, Visentin (83’ Ciccarelli). A disp.: Felicella, Rossi, Bevilacqua, Core. All. Seleman

Napoli Carpisa Yamamay: Kaselytè, Cuciniello, Giuliano, Musella, Esposito V, Russo, Asta, Aresu (81’ De Biase), Esposito L. (32’ Parnoffi), Moraca, Tagliaferri (75’ Vecchione). A disp.:, De Biase, Lanzetta. All. Riccio

Arbitro: Staico (Cagliari)

Marcatori: 34’ Proietti, 65’ Lucci

Ammoniti: Proietti (R), Carosi (R), Musella (N), Esposito V. (N)

Espulsi: Kaselytè (N)