lasickiPer questa settimana che precede la pasqua il talent scout de “Il calcio che conta” è tornato a spulciare tra le promesse del vivaio napoletano. Il ragazzo che più degli altri ha attirato la nostra attenzione è Igor Lasicki, difensore centrale polacco classe 1995, che si è recentemente messo in luce nel corso della Youth League segnando anche un gol nel quarto di finale disputato dagli azzurrini contro il Real Madrid.
Lasicki proviene dalla seconda squadra dei polachi dello Zaglebie Lubin, è alto 1.84 cm per un peso corporeo di 70 kg. Pur non essendo dotato di un grosso bagaglio tecnico riesce a compensare queste sue mancanze grazie ad una prorompente fisicità e a grandi doti in elevazione e nel gioco aereo.
Dopo qualche piccolo problema iniziale nel ambientamento, dovuto in gran parte alle differenze climatiche e alla lingua, Lasicki sembra essersi perfettamente ambientato nel collettivo della primavera azzurra allenata da mister Saurini; in particolare il ragazzo ha particolarmente beneficiato dell’arrivo sulla panchina partenopea di Rafa Benitez il quale, rispetto al suo predecessore Walter Mazzarri, ha da subito dimostrato un diverso modo di rapportarsi e una maggiore considerazione delle qualità dei giocatori che militano nel vivaio del Napoli.
Sul futuro in azzurro di Lasicki è recentemente intervenuto l’agente Fifa Giorgio Timpani, che cura gli interessi del giovane polacco, il quale ha dichiarato in un intervista la volontà di incontrarsi a fine stagione con i vertici della società per discutere del futuro del ragazzo. La sua speranza è che il Napoli decida di puntare su di lui per il futuro del reparto arretrato della formazione azzurra, consapevole che già nella scorsa finestra invernale di calciomercato c’erano squadre interessate al giocatore.