puteolanaSul difficile campo sinnico i ragazzi di mister Ambrosino vanno incontro alla seconda sconfitta consecutiva in un campionato che non è certo iniziato con le migliori premesse.
I diavoli rossi scendono in campo con il classico 4-2-3-1, con il trio Napolitano, Siciliano e Guidelli dietro a De Lucia, unico terminale offensivo; i padroni di casa rispondono con il 4-4-2. Il match inizia a ritmi piuttosto compassati, complice anche la temperatura abbastanza elevata; la prima occasione degna di nota capita al 10’, quando il granata Visciano cerca di ribadire in rete la palla respinta dalla barriera dopo la punizione di Salvati, mandando la sfera a pochi centimetri dal palo. 3 minuti dopo ospiti ancora pericolosi con la punta De Lucia che spara alto una conclusione dal limite dell’area; la rete è però nell’aria, infatti al 26’ viene assegnata una punizione alla Puteolana che Napolitano trasforma in maniera esemplare portando avanti i suoi. La reazione degli uomini di mister Lazic non si fa però attendere: al 32’ cross sulla destra che Salvati intercetta con la mano in area, non ci sono dubbi per l’arbitro Perrotti che assegna il penalty; sulla sfera si presenta l’attaccante Sperandeo che non sbaglia. Passano poco meno di 10 minuti e la Puteolana si fa di nuovo pericolosa, protagonista, stavolta in positivo è Salvati che sfiora la rete con un poderoso stacco di testa su punizione di un ottimo Napolitano. Si va al riposo sull’uno a uno con i sinnici che appaiono più in forma rispetto agli ospiti, la cui difesa viene messa spesso in difficoltà dal grande ex Pisani.
La partita riprende e Siciliano continua nettamente ad essere il migliore dei suoi rendendosi pericoloso al 49’ con un tiro che manca di poco lo specchio della porta; l’intervallo sembra aver galvanizzato i granata che si affacciano più volte nell’area di rigore avversaria senza riuscire a portarsi però in vantaggio. Dopo l’ennesimo tiro a lato di uno scatenato Siciliano, il Francavilla effettua due sostituzioni passando ad un più offensivo 3-4-3 e gli effetti si vedono subito: Pisani sceglie bene il tempo e stacca su un cross dalla sinistra, la sfera viene però colpita con poca forza e arriva tra le braccia dell’estremo difensore dei diavoli. Al 74´ è ancora Siciliano che ci prova con un tiro da dimenticare. Al 78´ colpo di scena: mister Ambrosino toglie dal campo Siciliano per dare più respiro alla manovra con Foggia, ma a 5’ minuti dal termine i padroni di casa si portano in vantaggio grazie ad un errore in disimpegno tra Napolitano e Despucches che si lascia sfuggire la palla, rubata da Sperandeo che con un preciso assist fornisce a Pioggia la sfera da appoggiare in rete. La Puteolana accusa il colpo e non trova più la forza di reagire, anzi è ancora Pioggia che non sfrutta il match point con un tiro a lato; il match si conculde così, con i granata che non riescono ancora a centrare la prima vittoria stagionale e con Ambrosino che dovrà lavorare ancora tanto per oliare i meccanismi di gruppo, ma c’è tutto il tempo necessario per questo.