ferreyraAbbiamo spesso l’impressione che il mondo del calcio viva in una dimensione totalmente estranea a tutto quello che succede al suo esterno, ma accade a volte che questo mondo all’apparenza fatato vada ad incrociarsi con le drammatiche vicende di cronaca.
È quanto in questo momento sta succedendo con il caso dei sei giocatori dello Shaktar che si rifiutano di aggregarsi al resto della squadra spaventati dal tragico evolversi della crisi ucraina. Ciò che sta avvenendo in termini calcistici è che il dramma di una guerra viene sfruttato dalle società di calcio per ottenere situazioni favorevoli per il calciomercato estivo, provando ad accaparrarsi a prezzi convenienti i cosìdetti “fuggitivi”.
Tra le squadre italiane che in questi giorni stanno provando a sfruttare la situazione a loro vantaggio c’è la Fiorentina che sta puntando i fari sull’argentino Facundo Ferreyra, già obiettivo dei viola quando giocava nel Velez.
Come per gli altri fuggitivi, anche per Ferreyra c’è una clausola rescissoria da pagare, che in questo caso è di sette milioni di euro, ma data la particolarità della situazione il d.s. dei toscani Pradé resta alla finestra in attesa di sviluppi, dovendo però guardarsi le spalle dalla concorrenza, in primis quella del Torino, pronta anch’essa ad accaparrarsi le prestazioni del 23enne argentino.