AC Fiorentina v Team Trentino - Pre-Season FriendlyE’ riemerso dalle ceneri, dopo due infortuni bruttissimi che l’hanno tenuto lontano dai campi di gioco per moltissimi mesi, Giuseppe Rossi all’esordio nella stagione 2013/2014 con la maglia della Fiorentina realizza il primo gol in campionato, gioca in scioltezza come lui sa fare benissimo, sforna assist (clamorosa la rete sbagliata da Gomez a porta vuota) e raccoglie una miriade di applausi quando il tecnico Montella lo richiama in panchina per far posto ad Ilicic. Sintesi estrema di una partita bella ed emozionante soprattutto nel primo tempo. La Fiorentina passa in vantaggio grazie, come abbiamo appena detto, ad un gol dell’attaccante italo-americano che al 13′ minuto di gioco di destro beffa Andujar e la piazza nell’angolino. Il Franchi esplode e sulle ali dell’ardore e presi dalla troppa foga i giocatori di Montella si rilassano concedendo così il gol del pari al Catania: Barrientos sfrutta un’indecisione del regista viola Pizzarro e insacca alle spalle di Neto. Quella che poteva sembrare una partita in salita per i padroni di casa si dimostra tutt’altro, nemmeno il tempo di realizzare il gol incassato e Pizzarro si fa perdonare spezzando nuovamente l’equilibrio. Dagli sviluppi di una mostruosa azione di Cuadrado, il cileno al 28′ prende la mira e dall’area di rigore lascia partire un bolide che si insacca nel set. Manca il gol al neo-acquisto Mario Gomez che non sfrutta a dovere l’assist del suo partner d’attacco sugli sviluppi di un grande contropiede ideato dallo stesso Giuseppe Rossi, la conclusione a botta sicura dell’ex attaccante del Bayern termina contro il palo. Da rimandare la festa con il gol. La partita resta equilibrata e la Fiorentina riesce a controllare il risultato fino al termine portando così a casa tre punti fondamentali per il morale in vista dei prossimi impegni. Chi ben comincia, recita il proverbio, è a metà dell’opera. In attesa di scoprire dove finirà la seconda punta Ljajic, il popolo viola si coccola “El Pepito” Rossi.