Viviani_FedericoBentornati sulla rubrica Talent scout de “Il calcio che conta”, questa settimana vi facciamo conoscere Federico Viviani, centrocampista del 92’ che sogna di diventare un giorno l’erede di Pirlo e De Rossi. Figlio d’arte (il papà Mauro è stato attaccante nella Lazio) Viviani è un prodotto del vivaio della Roma, in cui ha fatto tutta la trafila dagli allievi sotto la guida di Andrea Stramaccioni fino alle giovanili di Alberto De Rossi. Nella stagione 2011\2012 l’allora tecnico dei giallorossi Luis Enrique lo convocò in prima squadra in svariate occasioni riuscendo a disputare spezzoni di partita in tutte le competizioni disputate dalla Roma in quella stagione. L’anno successivo venne trasferito in serie B a farsi le ossa, prima a Padova, dove ha contribuito alla salvezza dei veneti lo scorso campionato, per poi passare quest’anno in prestito al Pescara dove ha totalizzato 6 presenze e firmato due gol prima di incappare in un brutto infortunio che lo ha tenuto ai box nelle ultime gare del 2013. Viviani fa ormai regolarmente parte del giro dell’ under 21 di Di Biagio, con cui ha realizzato uno spettacolare gol su punizione nella partita vinta 3-0 dagli azzurrini contro l’Irlanda del Nord lo scorso Novembre. Tatticamente Viviani trova la sua collocazione come regista arretrato davanti alla difesa, dotato di buone capacita di impostazione sia in verticale che in orizzontale e dotato anche di un buon tiro dalla lunga distanza, in particolare ha già mostrato di avere i numeri per diventare uno specialista dei calci piazzati. Il sogno di tutta la tifoseria romanista è che Viviani possa proseguire la tradizione dei grandi centrocampisti provenienti dalla fucina giallorossa, che negli ultimi anni ha sfornato giocatori del calibro di De Rossi, Aquilani e Florenzi.