Gli svedesi festeggiano il successo all'Europeo U21 in Repubblica Ceca

Gli svedesi festeggiano il successo all’Europeo U21 in Repubblica Ceca

Il campionato europeo Under 21 si è concluso con il successo, ottenuto ai calci di rigore, della Svezia, al suo primo sigillo nella competizione, nella finale di Praga contro i pari età del Portogallo. I lusitani, che partivano con il favore del pronostico dopo la schiacciante vittoria per 5-0 nella semifinale contro la Germania, hanno confermato l’antica tradizione di grande incompiuta del calcio europeo; i ragazzi di Rui Jorge hanno tenuto in mano le redini della partita per la gran parte del 120′ minuti giocati, ma senza mai riuscire a gonfiare la porta avversaria e finendo per capitolare, nel più beffardo dei modi, alla lotteria dei calci di rigore.

La vittoria finale della Svezia è coerente con un torneo segnato dalle sorprese, dove dalle semifinale sono rimaste escluse squadre come Inghliterra, Italia, Serbia, oltre ai padroni di casa della Repubblica Ceca. Anche nella semifinale tutta scandinava tra gli stessi svedesi e la Danimarca, in molti si aspettavano il successo di quest’ultimi, che avevano vinto il loro girone davanti alla Germania.

Dal punto di vista tecnico sono molti i prospetti interessanti che abbiamo potuto osservare in questo europeo, ma è sicuramente mancata una squadra che abbia mostrato, nella sua selezione giovanile, il seme di una formazione in grado di dominare il calcio mondiale nei prossimi anni.