A segno El Kaddouri, Gabbiadini (2), Maggio e Callejon

 

Soccer: Europa League, Napoli - MidtjyllandIl Napoli asfalta il Midtjylland al San Paolo con un netto 5-0  e porta a casa il primato nel girone di Europa League con due giornate d’anticipo. La serata di ieri sostanzialmente ha confermato quello che ormai è sotto gli occhi di tutti ovvero che la squadra di Sarri subisce poco risultando quasi impenetrabile e che costruisce tante occasioni da goal grazie al pressing alto che consente di rubar palla sulla trequarti avversaria e trovare rapidamente la porta. La novità è che i meccanismi perfetti ideati dall’ex tecnico dell’Empoli trovano riscontro positivo pur quando qualche campione (vedi Higuain) siede in panchina e i cosiddetti titolari di seconda fascia, calciatori dal minutaggio inferiore rispetto agli undici che vanno in campo con maggiore frequenza, non fanno sentire minimamente la mancanza degli assenti, mettendo in pratica le soluzioni tattiche proposte da Sarri alla perfezione. L’altra novità positiva è che finalmente è arrivato un goal da azione da calcio d’angolo sulle quali si lavora molto in fase di allenamento ma che finora non avevano portato i risultati sperati. Chi in questo momento riesce a trovare un difetto al Napoli, o è un grande tecnico o qualcuno che non vuole il bene di questa squadra che al momento rasenta la perfezione. Bisogna continuare su questa strada ritornando già da Domenica prossima al successo in campionato contro l’Udinese.

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Chiricheș, Koulibaly, Strinić (68′ Hysaj); López, Valdifiori, Hamšík (53′ Allan); El Kaddouri, Gabbiadini, Insigne (57′ Callejón). A disp.: Gabriel, Albiol, Jorginho, Higuaín. All.: Sarri

Midtjylland (4-2-3-1): Andersen; Rømer, Banggaard, Sviatchenko, Novák; Hansen (47′ Ureña), Sparv; Olsson (69′ Sisto), Poulsen, Royer; Onuachu (62′ Pušić). A disp.: Raahauge, Lauridsen, Duelund, Rasmussen. All.: Thorup.
Arbitro: Bastien (Francia).

Reti: 13′ El Kaddouri (N), 23′ e 38′ Gabbiadini (N), 55′ Maggio (N), 77′ Callejón (N).
Note – Ammoniti: López (N).