caruso

Napoli – E’ un Ciro Caruso molto arrabbiato ed amareggiato per quanto accaduto a Ciro Esposito quello che abbiamo raggiunto telefonicamente in mattinata, consapevole del momento difficile che vive il calcio italiano e che vorrebbe calciatori di altissimo livello nel Napoli della prossima stagione.

Buongiorno Ciro, ieri si è spento Ciro Esposito. Cosa ti senti di dire di fronte ad una tragedia del genere?

“Queste sono cose che non devono proprio esistere nella vita e che non hanno nulla a che vedere con quelli che sono i valori dello sport. Sono molto vicino ai genitori di Ciro e so cosa stanno provando . Gli mando un forte abbraccio.”

Nazionale fuori dopo il girone ai Mondiali in Brasile. Che idea ti sei fatto in merito a questa precoce eliminazione?

Rispecchia esattamente l’andamento del calcio italiano negli ultimi tempi.”

Balotelli accusato da De Rossi e Buffon per atteggiamenti troppo individualisti e poco spirito di gruppo. Giusto secondo te far emergere queste cose che dovrebbero essere private all’interno di uno spogliatoio?

“Giuste le parole di Buffon e De Rossi ma andavano dette prima.”

Come deve muoversi il Napoli sul mercato per competere con la Juventus in campionato ed andare avanti in Champions League?

“Ci vogliono acquisti mirati e calciatori di spessore internazionale. Nomi da fare ne avrei ma sarebbe fantascienza accostarli al Napoli.”

Nel panorama calcistico italiano, ci sono secondo te difensori giovani di un certo spessore che potrebbero emergere nel breve e lungo periodo?

“Se parliamo di giovani difensori in generale secondo me Darmian e De Sciglio sono destinati a ottime carriere mentre come difensori centrali siamo molto indietro. Non  ci sono più i Fabio Cannavaro, i Materazzi e i Nesta.”