Il Napoli si prepara ad affrontare la gara d’andata di questi ottavi di finale di Europa League. Questa sera, al San Paolo, ore 21.05, è attesa la squadra russa della Dinamo Mosca, avversario non impossibile, ma ostico, se si considera che il Napoli non ha mai passato il turno nelle competizioni europee in un doppio confronto contro una squadra russa e se si pensa che in questa stagione la Dinamo Mosca è imbattuta in Europa League, compresi anche i preliminari. Dunque ci vorrà attenzione e il miglior Napoli possibile per superare l’avversario.

Rafa Benitez in conferenza stampa

Rafa Benitez in conferenza stampa

In conferenza stampa, ieri, Benitez ha ricordato come la compagine dell’est sia “un club importante che in rosa ha attaccanti di valore internazionale quali Valbuena, Kuraniy e Kokorin ed è anche equilibrata dietro. Ma ho fiducia nella mia squadra, voglio che i ragazzi giochino con la mentalità di sempre per andare a cercare il successo” è questo l’augurio del tecnico spagnolo, che ha proseguito poi rincarando la dose “voglio concentrazione e convinzione, affrontiamo una squadra solida e di qualità, ma sono fiducioso sulla nostra forza. Servirà grande concentrazione a Napoli perché poi andare in Russia non sarà facile. Proveremo a fare gol cercando di non prenderne“. Poi ha difeso i suoi ragazzi dopo le ultime deludenti prestazioni, soprattutto dal punto di vista del risultato, ricordando come è più importante giocare 70 minuti bene che solo 20 e pareggiare, riferendosi al match di domenica sera con l’Inter “ero dispiaciuto per il pari, ma soddisfatto per come si è espressa la squadra. Potevamo vincere e anche stravincere, conto 8 occasioni nette per noi e per 70 minuti abbiamo giocato un gran calcio. L’Inter ha avuto le sue azioni nel finale ma non ha mai comandato il gioco e le statistiche parlano chiaro“. E ha difeso le proprie scelte “Io devo pensare alla squadra non in una singola partita, ma in chiave stagionale. Abbiamo un’idea di gioco e questa ci sta portando a disputare partite di alto livello, abbiamo vinto due titoli e siamo in competizione su tutti i fronti sinora. I tifosi mi fermano per strada e mi dicono: ‘Mister, resti con noi, non abbiamo mai visto giocare così bene il Napoli’. Credo che la strada sia quella giusta“.

Infine, chiusura dedicata ormai a quello che sta divenendo un tormentone in casa Napoli, il futuro di Benitez ”Il 16 aprile è il mio compleanno, dopo il mio compleanno ne riparleremo. A gennaio ho detto che io parlerò ad aprile del mio futuro. Non è ancora deciso. Sono molto contento qua e ad aprile devo decidere. A quel punto parlerò perché la gente ha diritto di sapere. Ma” ha tenuto a precisare “ad oggi non ho alcuna offerta tra le mani, né alcun interesse particolare. Penso solo a dare tutto con il Napoli e fare bene domani contro la Dinamo Mosca e domenica a Verona”.

Albiol: "Vogliamo fare una grande partita e vincere"

Albiol: “Vogliamo fare una grande partita e vincere”

Insieme a Benitez, nella conferenza stampa ufficiale della vigilia di Europa League, uno dei giocatori voluti proprio dal tecnico, il difensore spagnolo Albiol. “Io e la squadra ci giocheremo tutto e lo dimostreremo. Noi sappiamo che se lavoriamo con intensità siamo difficilmente battibili. Vogliamo fare una grande partita e vincere” le sue parole “Facciamo degli errori come tutte le squadre. Dobbiamo lavorare meglio perché questo non succeda più. Noi stiamo bene e l’allenatore può fare le sue scelte perché siamo tutti al massimo livello. Contro l’Inter ci è mancata la gestione nel finale della partita. Guardiamo con fiducia a questa sfida“. Il Napoli in Europa ha la porta imbattuta da cinque partite, cosa che in campionato è ben lungi dal realizzarsi “Sappiamo che il campionato è difficile, ma adesso dobbiamo concentrarci sull’Europa. Sono partite diverse. Il lavoro difensivo riguarda tutta la squadra, creiamo tante occasioni da gol ma noi pensiamo sempre a lavorare bene. Non prendere gol in Europa è importante“.